Recensione della prima impressione dell'FTR1200 indiano

0
12



THE FTR1200 è stato un po 'un modello per catturare i titoli degli indiani da quando è stato rivelato per la prima volta nel 2018 allo show Intermot in Germania. La miscela di stile flat-track, prestazioni a 120 CV e maneggevolezza che potrebbe davvero eccitare sembrava catturare l'attenzione del mondo del motociclismo.> Cerchi di acquistare o vendere una moto? Prova oggi il nostro mercato! Passa rapidamente al 2020 e Visordown sta ottenendo il suo primo assaggio del concetto di FTR e ci piace quello che vediamo. La bici è visivamente disegnata per assomigliare alla macchina flat track FTR750 che ha gareggiato e conquistato la vittoria nel campionato americano Flat Track.
Rassegna delle prime impressioni della FTR1200 indiana Mentre le bici a binario piatto costruite su misura sono una vista abbastanza comune sul circuito motociclistico personalizzato, una macchina di produzione completa che è il DNA e la geometria a binario piatto corretta è una proposta molto più rara. Guardare il modello base nella gamma FTR è una macchina elegante e decisa, con pannelli ben rifiniti e alcuni tocchi di design incantevoli: i loghi sui coperchi del carter motore sono particolarmente attraenti. Sedersi sull'FTR è stranamente familiare, strano come Non ne ho mai guidato uno prima. La portata delle barre larghe è breve e il grande sedile sembra sprecato su di me, dato che mi sembra di piantare me stesso all'estremità del serbatoio del carburante. Le pedane sono abbastanza basse e lasciano le ginocchia comode, ma con abbastanza sedile da mantenere la distanza per consentirmi di sollevarmi dal sedile per spostare il peso intorno alla bici.> Cerchi di comprare o vendere una moto? Prova oggi il nostro mercato! Il primo giro sull'FTR è consistito in un'esplosione di un'ora lungo le migliori strade locali che ho potuto annusare. Tirando fuori dalla mia strada noto che la frizione a cavo è molto diretta, con una piccola area nella leva quando la frizione scivola prima di innestarsi completamente e spararti in avanti. Non è un problema, ma ci sono voluti alcuni chilometri per abituarsi. Prima di colpire i colpi di scena, ho dovuto negoziare la massa del traffico dell'ora di punta, cercando di fuggire dalla città. Qui è diventato immediatamente chiaro che lo squirt che la bici ha da offrire significa che qualsiasi sorpasso è completato con facilità. Anche la guida finale è piuttosto breve, il che significa che la bici tira con forza alla fine del sesto posto come nella prima, seconda e terza marcia. Una volta fuggito dalla città, posso iniziare a valutare la maneggevolezza e i miei primi pensieri sono che la sospensione è ferma ma adeguata per la guida su strada veloce. Un'interessante caratteristica di maneggevolezza è la capacità di spostare la parte posteriore della bici uscendo da curve più lente e più strette. Il profilo insolito del pneumatico è insopportabile a quello delle bici da corsa della FTR750, ciò significa che il back-end può essere intenzionalmente staccato per giocare sull'acceleratore anche sull'asciutto. Una volta capito che puoi controllare le diapositive, con un tocco di freno posteriore e un po 'di controsterzo, diventa effettivamente una parte del repertorio dell'FTR che cerchi attivamente e utilizzi! Dato che abbiamo l'FTR1200 per un altro paio di settimane, pubblicheremo presto una recensione completa con altre informazioni. Per un riassunto video conciso della macchina, controlla la recensione di YouTube sopra o vai al canale YouTube di Visordown.