Best practice di equitazione di gruppo

0
371


Guidare in gruppo, specialmente nelle aree urbane occupate, può essere divertente e stimolante o stressante e persino pericoloso. Segui le linee guida in questa storia e, auspicabilmente, la tua prossima gita in gruppo sarà un'esperienza piacevole e sicura. Per alcuni, la guida in gruppo è una parte essenziale dell'esperienza del motociclismo, un incontro sociale che si svolge naturalmente come una festa di famiglia. È un modo divertente per riunire un gruppo durante il viaggio e la moderna tecnologia di comunicazione ha solo reso più semplice. Tuttavia, anche i ciclisti più esperti, se trascorrono la maggior parte del loro tempo da soli o non conoscono bene gli altri nel gruppo, possono sentirsi un po 'incerti sulle regole, le aspettative e l'etichetta del gruppo. Quindi, per aiutarti a navigare nei dos e non fare un giro in gruppo e diventare la persona con cui tutti amano cavalcare, abbiamo messo insieme questo pratico primer.

Le basi

Formazione sfalsata. Probabilmente hai notato come gruppi di cavalieri si piazzano nella loro corsia; noi chiamiamo questa "formazione sfalsata". Lo scopo è piuttosto semplice: consente a ciascun ciclista una visione chiara davanti, insieme allo spazio a lato per qualsiasi manovra rapida o improvvisa in caso di pericoli stradali come buche, rocce, creature, detriti, ecc. Il leader è in genere nella parte sinistra della corsia, il pilota n. 2 è nella parte destra, il cavaliere n. 3 a sinistra e così via. La Motorcycle Safety Foundation consiglia di spaziarti in modo che ci sia uno spazio di due secondi tra te e il pilota direttamente di fronte a te (vedi grafico sotto). All'aumentare della velocità, ciò significa una distanza maggiore e a bassa velocità (specialmente nelle aree a traffico intenso), ciò significa chiudere i ranghi e rafforzare la formazione.

Chi cavalca dove? Metti un pilota esperto e responsabile nella posizione di comando. Il leader dovrebbe ovviamente conoscere il percorso che stai seguendo. Il pilota meno esperto del gruppo si posiziona dopo, nella posizione n. 2 dietro e alla destra del leader. L'ultima posizione, chiamata anche "sweep", dovrebbe essere un altro pilota di grande esperienza. Lo spazzino dovrebbe portare un kit di pronto soccorso e strumenti e dovrebbe anche conoscere il percorso nel caso in cui il gruppo venga separato.

La formazione sfalsata è fondamentale per la guida di gruppo. La Motorcycle Safety Foundation raccomanda di mantenere uno spazio di due secondi tra te e il pilota direttamente di fronte a te e circa un secondo di spazio tra te e il pilota successivo nella formazione. A velocità più basse, ciò significa stringere i ranghi. Grafica per gentile concessione della Motorcycle Safety Foundation. Dimensione del gruppo. Cerca di mantenere il tuo gruppo gestibile: tra i cinque e i sette ciclisti è di buone dimensioni. Se necessario, suddividere i gruppi più grandi in gruppi più piccoli.

Cambia corsia. I bravi leader guarderanno i loro specchi e aspetteranno fino a quando non ci sarà uno spazio sufficiente per far muovere l'intero gruppo. A volte ciò non è possibile, nel qual caso i ciclisti effettuano cambi di corsia individuali, tornando alle loro posizioni all'interno della nuova corsia. Mantieni la velocità quando cambi corsia! Ricorda che dietro di te ci sono anche ciclisti che devono spostarsi.

Comunicazione. Questo è particolarmente importante in un gruppo. Il leader attiverà spesso in anticipo i propri segnali di svolta; i ciclisti seguenti dovrebbero anche usare i loro segnali, essenzialmente restituendo il messaggio. Ad alcuni gruppi piace anche usare i segnali manuali per le prossime svolte: braccio sinistro dritto verso il lato per una svolta a sinistra, braccio sinistro sollevato con un angolo di 90 gradi per una svolta a destra. Ci sono alcuni altri segnali "universali" nel mondo della moto: estendere una mano verso il basso e aprire e chiudere il pugno indica a un altro pilota che il suo segnale di svolta è ancora acceso, e attaccare un piede o distribuire indica un pericolo nella strada su entrambi il lato sinistro o destro. Di seguito è riportato un grafico della Motorcycle Safety Foundation che mostra alcuni altri segnali manuali comuni. Ogni gruppo ha il suo modo di comunicare, quindi non aver paura di chiedere prima di partire!

Questa tabella della Motorcycle Safety Foundation mostra i segnali manuali comuni utilizzati nella guida di gruppo. Tuttavia, dovresti sempre verificare con il tuo gruppo per vedere se usano segnali speciali o modi di comunicare. Curve. Quando la strada diventa tortuosa, getta la formazione sfalsata fuori dal finestrino. Formare una singola linea di file ti dà lo spazio necessario per inclinarti e regolare la tua linea se necessario. Ricorda che questo potrebbe anche significare dare al pilota davanti a te un po 'di spazio in più.

Passando. Non seguire mai alla cieca i ciclisti davanti a te quando escono per passare un'auto. Spostati sulla parte sinistra della corsia e attendi di avere una visione chiara della strada da percorrere. Ciò può significare aspettare fino a quando il pilota di fronte a te non sarà di nuovo in salvo nella corsia davanti al veicolo che stai attraversando. Quindi controlla il tuo mirror per assicurarti che un altro demone della velocità non stia provando a passare da dietro di te.

Essere passato. Passare da un solo veicolo è facile: lasciali andare. Ci possono essere momenti in cui il veicolo non ha la stanza per aggirare l'intero gruppo in una volta sola. Non offenderti, anche se ovviamente sono semplicemente impazienti. Apri uno spazio e lascialo rientrare. Non ha senso cavalcare troppo vicino e mettere in pericolo te stesso e il resto del tuo gruppo.

E se fosse un altro gruppo di ciclisti a passare il tuo? Bene, prima di tutto prendi l'abitudine di guardare i tuoi specchi (vedi Corso Avanzato di seguito). In questo modo non rimarrai sorpreso quando i ciclisti inizieranno a saltare oltre di te. Nei panni del ciclista, se vedi un altro gruppo che si avvicina da dietro, spostati a destra e salutalo. Questo fa loro sapere che a) li vedi eb) che manterrai la tua posizione a destra per consentire loro di passare in sicurezza. Come mid-pack o pilota di testa, tieni d'occhio i tuoi specchi. Se il faro della moto dietro di te si sposta a destra, cerca i ciclisti di passaggio e muoviti anche a destra, facendoli passare. Questo può richiedere del tempo mentre il secondo gruppo filtra, ma tieni semplicemente la tua linea di destra e dai ai tuoi compagni cavalieri un'onda mentre avanzano.

Stare insieme e in pista. Ogni gruppo ha la sua procedura per questo, ed è qualcosa che dovrebbe essere discusso prima di partire. Alcuni gruppi preferiscono rimanere in un branco in ogni momento, con il leader che si ferma immediatamente se ti separi, ad esempio a un semaforo rosso. Altri, specialmente nei lunghi viaggi o in fuoristrada, usano il sistema di amici o la tecnica del back-marker. Quando ci si avvicina a una svolta o si confonde un incrocio, controllare i propri specchi. Se non vedi il cavaliere dietro di te, fermati e aspetta. Fondamentalmente ti stai assicurando che ogni turno sia segnato e che il ciclista spazzino possa raccogliere tutti gli sbandati.

Corso avanzato

Ora che hai imparato le basi, parliamo di essere un miglior pilota di gruppo. Invece di seguire ciecamente la coda del pilota di fronte a te come un cavallo da soma annoiato, essere consapevole e proattivo ti renderà un pilota più esperto, più sicuro con il quale gli altri vogliono cavalcare!

Consapevolezza. Questo è qualcosa che dovresti praticare ogni volta che vai in moto, non solo in gruppo. Stai sempre scansionando in avanti, controllando i tuoi specchi e osservando i modelli di altri driver, giusto? Non diventare pigro solo perché sei circondato dal tuo "branco!" Guarda il tuo leader. Se il tuo gruppo è bloccato dietro un veicolo che si muove lentamente e il leader inizia a sbirciare intorno a loro, puoi immaginare che un passaggio sia imminente. Siate pronti a cambiare corsia o passare rapidamente, in modo sicuro ed efficiente, mantenendo l'intero gruppo in movimento. Se ti trovi su un'autostrada a più corsie, il ciclista potrebbe spostarsi presto e "impostare una scelta" per i corridori che precedono, mantenendo la corsia aperta per consentire loro di scivolare facilmente.

Guarda più lontano di 20 piedi davanti a te. Vedi quel semaforo verde "stantio" che potrebbe essere pronto a diventare giallo? Preparati per il ciclista di fronte a te per colpire i freni se la luce cambia. Vedi il ragazzo nel SUV nella corsia successiva, rallentando e guardandosi alle spalle? Probabilmente vuole cambiare corsia – tienilo d'occhio e considera di rallentare per farlo entrare, specialmente se il tuo gruppo è numeroso.

Seguire la corrente. Le regole di guida di gruppo non sono sempre in bianco e nero. Ad esempio, su lunghi tratti autostradali è comune che il gruppo si estenda man mano che ognuno trova il proprio ritmo. Assicurati solo di seguire la procedura stabilita dal tuo gruppo per la marcatura posteriore a turno. In aree con traffico intenso e basse velocità, cerca di mantenere la tua formazione stretta. Non essere "quel cavaliere", che si diletta e permette a grandi spazi vuoti di formarsi tra te e il cavaliere (i) avanti, quindi scatta attraverso le luci gialle all'ultimo secondo, lasciando quelli dietro alti e asciutti o costretti a tentare di fare il luce. Se il tuo gruppo colpisce alcuni colpi di scena e scopri che non riesci a tenere il passo, non preoccuparti, guida semplicemente al tuo ritmo. Agita il / i cavaliere / i dietro di te se vogliono andare più veloce; come minimo, il ciclista rimarrà con te e il resto del gruppo ti aspetterà per raggiungerti. Questo fa parte del divertimento del gruppo: sai che il tuo "branco" si prenderà cura di te.

Cerca di essere coerente. È molto più facile guidare con persone prevedibili. Mantieni la linea, sii regolare e costante con la tua velocità e presta attenzione a ciò che ti circonda. I tuoi compagni ciclisti ti ringrazieranno!

Esame finale

No, in realtà non esiste un esame finale, ma voglio lasciarti con questo consiglio di separazione, ed è il più importante: guidare la tua corsa.

In definitiva, siamo tutti responsabili di noi stessi e solo di noi stessi. Anche se fai parte di un gruppo di altri ciclisti, tu da solo hai il controllo della tua moto e quindi fai un giro da solo. Se il gruppo sta facendo cose che ti mettono a disagio, non farlo. Segui il tuo ritmo, non guidare il semaforo rosso, anche se i due cavalieri davanti a te lo hanno fatto e, se hai bisogno di fare una pausa, fai un segnale al tuo gruppo e fermati. E non tentare un passaggio non sicuro: il tuo gruppo non ti lascerà indietro.