in

Voge Valico Rally 300

La “piccola” della gamma Valico si presenta grintosa e full adventure

Voge, uno dei marchi emergenti sul mercato italiano, supportato dalla forza del gruppo Padana Sviluppo (da anni e anni distributore di molti importanti marchi a livello italiano) che ne cura importazione e distribuzione, per completare la vasta gamma ha recentemente presentato la Valico 300 Rally, monocilindrica grintosa capace di dare il massimo nella sua veste da raid enfatizzando l’anima avventurosa delle sorelle Valico, proposte anche nelle versioni 500 e 650 cc.

Leggerissima, maneggevole e facile da controllare grazie a un layout dedicato all’avventura, la Valico 300 Rally è capace di regalare emozioni a chiunque ricerchi l’estremo, ma anche comfort qualora si trasporti un passeggero.

Le linee sono filanti e leggere, ispirate all’avventura e al mondo dei grandi raid. Il design è minimal e in linea con i canoni di una pura adventure, grazie ai paramani e alle brillanti grafiche gialle, a contrasto sulla carrozzeria antracite, presenti sui fianchetti anteriori e che vengono riprese anche sul parafango anteriore e nei canali interni dei cerchi a raggi, rispettivamente di 21” all’ anteriore e 18” al posteriore.

 

Il motore è un monocilindrico quattro tempi, raffreddato ad acqua, da 292 cc di cubatura, capace di erogare una potenza di 21 kW (28,6 CV) a 9.000 giri/min e una coppia massima di 25 Nm a 6.500 giri/min. Il cambio è a 6 marce, il serbatoio carburante da 11 litri, il consumo di 31 km/l con emissioni di CO2 pari a 74 g/km e la velocità massima è di 125 km/h.

 

Da un punto di vista dinamico la ciclistica è affidata a un telaio in tubi di acciaio alto resistenziale e da un sistema di sospensioni costituito da una forcella anteriore upside-down di diametro 37 mm con escursione di 205 mm e da un ammortizzatore singolo a precarico regolabile al posteriore. Le dimensioni di 2.107 x 877 x 1.405 mm, l’interasse di 1.430 mm si abbinano a un’altezza sella di 905 mm per una massa a vuoto pari a 150 kg.

La frenata è affidata a un sistema ABS a doppio canale disinseribile, a disco singolo di diametro 265 mm all’anteriore e 220 mm al posteriore. I cerchi a raggi da 1.85 x 21” all’anteriore e 3.00 x 18” al posteriore montano pneumatici tassellati da 3.00 -21” all’anteriore e 5.10-18” al posteriore, capaci di superare anche le condizioni più estreme su asfalto e sterrati. Gli pneumatici di primo equipaggiamento sono abbondantemente tassellati.

 

 Il cruscotto della Valico 300 Rally è dotato di uno schermo LCD, semplice e minimal, capace di rendere chiara la lettura di tutte le informazioni necessarie: contachilometri, tachimetro, contagiri e indicatore di marcia inserita.

Sul lato sinistro del display è posta anche una comoda presa USB che permette di caricare il proprio smartphone con estrema facilità, mentre le manopole sono protette da utili paramani. I fari anteriori sono costituiti da una doppia lampada alogena, dall’aspetto aggressivo che rende il frontale della Valico 300 Rally grintoso; le luci di posizione e i fari posteriori si confermano a led come per gli altri veicoli della gamma Valico.

 

Voge Valico 300 Rally è disponibile al prezzo di listino di € 4.190,00 f.c. nella colorazione Lemon Yellow.

 

VOGE è un brand del gruppo Loncin Motorcycle.

Loncin nasce nel 1983 a Chongqing, una delle più grandi metropoli della Cina centro-meridionale. Oggi Loncin è una grandissima realtà in grado di sfruttare le innovazioni in campo energetico per sviluppare, produrre e vendere quadricicli, motocicli e motori di nuova generazione. Il gruppo detiene più di ottomila brevetti e vende con successo i suoi prodotti in oltre cento Paesi in tutto il mondo.

VOGE nasce come brand di Loncin nel 2018 per sviluppare motociclette moto distintive, dalle prestazioni elevate e dalla tecnologia più avanzata.

VOGE è importata in Italia da Voge Italia srl società del Gruppo Padana Sviluppo.

Cosa ne pensi?

Scritto da Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

MotoGP™ flashback 2022: il GP d’Argentina

MotoGP™ flashback 2022: GP dell’Indonesia