Honda, Yamaha, KTM e Piaggio ufficializzano il consorzio delle batterie intercambiabili « MotorcycleDaily.com – Notizie motociclistiche, editoriali, recensioni di prodotti e recensioni di biciclette

0
14


Sei mesi dopo aver firmato un lettera di intenti, Honda, Yamaha, KTM e il Gruppo Piaggio hanno firmato un accordo per la creazione di un consorzio di batterie intercambiabili. La premessa di base, ovviamente, è quella di consentire ai clienti di veicoli elettrici leggeri, comprese le motociclette, di sostituire una batteria scarica con una completamente carica in stazioni convenientemente situate, piuttosto che aspettare che la batteria si ricarichi.

I leader di ciascuna delle società sono raffigurati sopra mentre firmano l’accordo. Ecco un comunicato stampa di uno dei membri del gruppo, il Gruppo Piaggio:

06 settembrens, 2021 – A seguito della firma della Lettera di intenti il ​​1° marzo, Gruppo PIAGGIO (PIA.MI), HONDA Motor Co., Ltd., KTM F&E GmbH e YAMAHA Motor Co., srl, hanno ufficialmente firmato l’accordo per la creazione del Consorzio Motocicli Batterie Scambiabili (SBMC).

Impegnati nella promozione dell’uso diffuso di veicoli elettrici leggeri, come ciclomotori, scooter, motocicli, tricicli e quadricicli nel settore dei trasporti e nella gestione più sostenibile del ciclo di vita delle batterie nel contesto delle politiche climatiche internazionali, i soci fondatori del Consorzio ritiene che la disponibilità di un sistema di batterie sostituibili comunemente sviluppato sia fondamentale per lo sviluppo dell’elettromobilità a bassa tensione.

L’obiettivo di fondo del Consorzio è quello di trovare soluzioni alle preoccupazioni che i clienti possono avere riguardo al futuro dell’elettromobilità, come l’autonomia, i tempi e le infrastrutture di ricarica ei costi. Questo sarà raggiunto secondo quattro obiettivi primari:

  1. Sviluppare specifiche tecniche comuni dei sistemi di batterie intercambiabili
  2. Confermare uso comune dei sistemi di batterie
  3. Crea e promuovi, le specifiche comuni del Consorzio una norma all’interno degli organismi di normazione europei e internazionali
  4. Espandere l’utilizzo del disciplinare comune del Consorzio a livello globale

Lavorando a stretto contatto con le parti interessate e gli organismi di normazione nazionali, europei e internazionali, i membri fondatori del Consorzio saranno coinvolti nella creazione di norme tecniche internazionali. In effetti, la disponibilità delle stazioni di ricarica varia da paese a paese e le informazioni per gli utenti finali sono ancora limitate. Pertanto, con questo Consorzio, PIAGGIO, HONDA, KTM e YAMAHA mirano a coinvolgere i decisori per lo sviluppo e l’implementazione di infrastrutture di ricarica per promuovere l’aumento dei veicoli elettrici leggeri.

I quattro membri fondatori incoraggiano tutte le parti interessate ad unirsi alla cooperazione per arricchire le competenze del Consorzio al fine di garantire una grande diffusione delle batterie standard sostituibili in futuro. I soggetti interessati ad aderire all’SBMC possono contattare uno dei soci fondatori per ulteriori informazioni.

Michele Colaninno, Responsabile strategia e prodotto del Gruppo Piaggio: “La mobilità urbana sta attraversando un delicato momento di transizione verso l’elettrificazione. Grazie al nostro Consorzio, che rappresenta quattro grandi player mondiali, le moto continueranno a svolgere un ruolo chiave nel contesto urbano. Le batterie intercambiabili danno la risposta giusta per velocizzare i tempi di ricarica dei veicoli offrendo un’ulteriore preziosa scelta per gli utenti. La mobilità urbana fa parte del DNA e della storia di Piaggio: il nostro obiettivo è portare al Consorzio tutto il nostro know-how tecnologico e la nostra attitudine all’innovazione”.

Yoshishige Nomura, amministratore delegato, operazioni motociclistiche, Honda Motor Co., Ltd.: “Honda ritiene che l’adozione diffusa di motociclette elettriche possa svolgere un ruolo importante nella realizzazione di una società più sostenibile. A tal fine, dobbiamo risolvere diverse sfide come estendere l’autonomia, accorciare i tempi di ricarica e abbassare i costi del veicolo e dell’infrastruttura per migliorare la comodità per i clienti. Nel Consorzio che abbiamo creato, i membri fondatori dell’industria motociclistica e altre parti interessate lavoreranno insieme per standardizzare le batterie sostituibili, i loro sistemi di ricarica e le infrastrutture circostanti per creare l’ambiente per il loro utilizzo. Il nostro obiettivo finale è garantire che le motociclette continuino ad essere scelte come mezzo di trasporto utile nella mobilità futura”.

Stefan Pierer, CEO PIERER Mobility AG: “La firma di questo accordo consortile è un passo fondamentale per garantire che PIERER Mobility AG possa continuare ad andare avanti, fornire innovazione al ritmo e far avanzare la sua chiara visione strategica per le due ruote elettriche. Insieme ai nostri partner, lavoreremo per fornire un sistema di batterie intercambiabili per veicoli a bassa tensione (48V) fino a 11kW di capacità, basato su standard tecnici internazionali. Non vediamo l’ora di garantire che i veicoli a due ruote a motore mantengano il loro ruolo nel futuro della mobilità sia urbana che extraurbana”.

Takuya Kinoshita, Senior Executive Officer, Chief General Manager of Land Mobility Business Operations, Yamaha Motor Co., Ltd.: “Il Consorzio Motociclo Batterie Swappable in Europa è finalmente pronto a mettersi al lavoro. Spero che questo primo passo in avanti sia un faro che attiri le parti che la pensano allo stesso modo alla nostra missione e porti a cambiamenti trasformativi per il futuro. Noi di Yamaha Motor siamo fiduciosi che attraverso questa iniziativa, possiamo aiutare a unificare le diverse specifiche tecniche e standard e contribuire a massimizzare i meriti dell’energia elettrica per i clienti di tutto il mondo”.

Puoi seguire qualsiasi risposta a questa voce attraverso il RSS 2.0 alimentazione. Puoi saltare alla fine e lasciare una risposta. Il Pinging non è attualmente consentito.