Le 10 MIGLIORI motociclette Super e Hyper Naked del 2020

0
3382



A parte alcune altre piccole cose ovvie – come, diciamo, una pandemia globale, un tracollo economico e un vuoto virtuale di sport e intrattenimento – il 2020 sarà anche ricordato con affetto come l'anno della motocicletta Hyper Naked. Con l'arrivo di matti- moto come la sorprendente Streetfighter V4 Panigale di Ducati e la nuovissima MV Agusta Brutale 1000 da 200 CV +, per non parlare delle offerte recenti già strabilianti come la Z H2 sovralimentata di Kawasaki e la 1290 Super Duke R aggiornata di KTM, se vuoi ottenere i tuoi calci nudo, per così dire, e con tutta la potenza e le prestazioni possibili, non c'è mai stato un momento migliore In effetti, non ci sono molti “ Hyper Nakeds '' ad alte prestazioni attualmente là fuori, non abbiamo avuto alcuna difficoltà a inventare una Top 10, tanto che non c'era spazio per opzioni un po 'più docili e più convenienti come la Z1000 di Kawasaki o la GSX-S1000 di Suzuki. Scusate ragazzi, ma qual è il migliore? Ecco le nostre attuali preferenze quando si tratta di motociclette Super Naked e Hyper Naked. Honda CB1000R (da £ 11.649) Big H 'non ha mai avuto problemi quando si tratta di motociclette pratiche, comode e sensibili, che è probabilmente il motivo per cui il gigante giapponese ha sempre lottato quando si tratta di costruire pazzi, quelli cattivi. La CB1000R derivata dalla Fireblade non l'ha mai tagliata del tutto quando è stata introdotta per la prima volta nel 2008, criticata principalmente per essere – a 130 CV depotenziati – un po 'morbida e con i suoi quattro lisci che sono un tocco senza carattere, anche se era una moto decente e versatile. Ma questa ultima versione, introdotta nel 2018 e con, secondo Honda, lo stile "Neo Café" (qualunque cosa sia) è un passo avanti sufficiente per giustificare l'inclusione qui, se non altro. Ora con un rispettabile 143 CV, un nuovo telaio, sospensioni anteriori e posteriori regolabili decenti e uno stile più sorprendente, è a tutto tondo più nitido e più divertente che mai, ma anche con la tipica qualità Honda di classe e un'ergonomia brillante. Il CB potrebbe non essere una vera bestia sputafuoco e sbuffante di una super nuda, ma è un roadster di classe, veloce e divertente che è più che degno di considerazione. Ci chiediamo solo se Honda, osservando l'attuale ondata di offerte, prenderebbe in considerazione una versione di derivazione nuda della sua ultra-potente CBR100RR-R Fireblade … 9. Ducati Monster 1200 S (da £ 15.095) I Ducati Monster non sono mai stati dei Super Nakeds a pieno carico e potenti, ma sono invece più roadster tuttofare con il carattere e lo stile del motolindrico a V italiano. Ma l'ultimo 1200 S, e in particolare il precedente, ora cancellato R, ci hanno fatto una pugnalata convincente. La R con il suo motolindrico a V da 160 CV, sospensioni Ohlins, grandi freni Brembo e altro ancora, era una vera moto dalle prestazioni folli, ma anche la S ancora disponibile, sebbene leggermente più morbida e non altrettanto altamente speculata, merita considerazione. Il suo motolindrico raffreddato a liquido produce 145 CV più un sacco di grugnito a metà e in basso e, sebbene leggermente più pesante della R, anche la S vanta sospensioni pukka Ohlins, inoltre ci sono tre modalità di guida commutabili, controllo della trazione e ABS. In definitiva, potrebbe non essere una roadster sportiva intensamente focalizzata, ma non è lontana, darà alla maggior parte delle moto qui una corsa per i loro soldi e ha l'innegabile fascino extra del suo aspetto Monster e dei complimenti Ducati.
8. BMW S1000R (da £ 11.570) Quando la BMW ha seguito la sua prima rivoluzionaria e potente Superbike S1000RR nel 2010, era forse inevitabile che alla fine sarebbe seguita una versione super-naked. Nel 2014 lo ha fatto e, sebbene con uno stile leggermente anonimo e ridotto a 160 CV, non ha deluso grazie alle prestazioni ancora vesciche e alla maneggevolezza in stile Superbike da abbinare. Era anche sorprendentemente facile da vivere, ragionevolmente comodo e pratico e, se si approfittava delle tipiche opzioni BMW, poteva venire con tutto, dall'elettronica appariscente, alle sospensioni semi attive e persino al cruise control. Quello, tuttavia, era quello: nulla è cambiato dal 2014, motivo per cui la R è scivolata in basso nella classifica qui. Anche semplicemente ritagliando una “ R '', siamo solo noi o semplicemente sottolinea che non stai allungando per un S1000RR. A proposito, con l'ammiraglia sportiva che ha ottenuto recensioni entusiastiche con il lancio della seconda generazione nel 2019, aspettati una nuova S1000R – con uno stile più sbarazzino – che presto sarà fuori copertura. Triumph Speed ​​Triple RS (da £ 13.600) L'ottava posizione può sembrare una posizione abbastanza modesta per una macchina così inseparabile dall'intera classe Super Naked – probabilmente l'originale T595i smontato ha creato l'intera classe nel 1998 – per non parlare di un'incarnazione brillante come quest'ultima versione RS, ma questo è più un riflesso di quanto sia diventata competitiva la categoria e di quanto siano estremi gli esempi più potenti ora. Tutte le Speed ​​Triple, con il loro stile distintivo, i caratteristici motori a tre cilindri e la tipica maneggevolezza Triumph sono fantastici super-nakeds, ma le ultime versioni introdotte nel 2018, con potenza fino a 148 CV e elettronica aggiornata e nuovo schermo TFT, hanno portato l'icona britannica quasi tornato alla pari con la concorrenza dopo aver iniziato a restare indietro. La migliore è la RS con le specifiche superiori, che offre anche Ohlins completamente regolabili, una modalità di guida in pista aggiuntiva, ABS in curva ottimizzato e controllo della trazione e le lattine sportive Arrow praticamente trasformano lo Speedie in un'arma da pista senza perdere il suo carattere stradale e la sua versatilità, sebbene ancora non può eguagliare la prestazione pura e brutale di alcuni rivali. Il che spiega la sua posizione qui, ma se vuoi un Super Naked che possa brillare su strada e in pista, ma esibire un carattere tutto suo a un prezzo allettante, questo è quello che fa per te.
6. Yamaha MT-10 SP (da £ 14,747) La versione Yamaha Super Naked della sua brillante superbike R1 non ha mai ricevuto il riconoscimento o il plauso che le sue capacità meritano. Ciò è in parte dovuto al fatto che è arrivato in ritardo, nel 2016, al suo stile divisivo e al fatto che lo stocker originale ha un telaio leggermente insipido che non è riuscito a eguagliare la potenza del suo motore da 158 CV scordato ma ancora balistico. Quest'ultima critica è stata sostanzialmente rimossa con l'arrivo di questa versione SP, completa di sospensioni semi-attive, cruscotto TFT a colori e quadro elettrico potenziato. Il motore brillante è rimasto invariato, così come l'ergonomia comoda e pratica – tanto che, infatti, Yamaha ha aggiunto una versione Tourer con borse laterali, schermo alto e altro nello stesso anno – ma ora ecco una Super Naked che non solo è andata e gestito quasi come qualsiasi altro, ma era anche rilevante per il mondo reale, comprovato e ancora, quasi, conveniente. A più di £ 14.747, la Yamaha MT-07 SP è un po 'cara ma è una delle Super Naked più equilibrate che puoi acquistare. Sembra ancora strano, però. 5. KTM 1290 Super Duke R (da £ 15,699) Dopo aver risolto i Super Naked, ora stiamo entrando nella parte degli affari in cui "Super" non è abbastanza eccezionale … ecco gli "Hyper Naked"! OK, quindi potrebbe essere più un bumf PR che altro, ma alcuni produttori hanno funzionato con l'idea di Hyper Nakeds nella misura in cui ora esiste un gruppo principale, a cominciare da qui con la KTM 1290 Super Duke R. La prima generazione è stata lanciata nel 2013 con un'allora leader della categoria da 160 CV e ausili elettronici per il motociclista altrettanto pionieristici che sono stati all'altezza della sua fatturazione come la più potente naked allora disponibile. Le cose sono aumentate ulteriormente con l'ancora più potente, 177 CV, Super Duke R, completo di stile e sospensioni aggiornati e , soprattutto, l'elettronica. Il risultato non è stato solo elettricamente veloce in pista, ma anche straordinariamente docile e raffinato anche a velocità normali. Per la 202 KTM 1290 Super Duke R è stata migliorata ancora una volta, ma non con più potenza (il che potrebbe essere un errore considerando come sono andati avanti alcuni dei suoi rivali), ma invece ha migliorato la raffinatezza e le maniere. Ora è una macchina più arrotondata che mai – e altrettanto potente – ma in questa classifica soffre leggermente semplicemente per non risaltare quanto avrebbe potuto e anche per le critiche KTM spesso ripetute di affidabilità un po 'sospetta. Comunque è una moto fantastica. 4. Aprilia Tuono V4 1100 Factory (da £ 17.199) La versione nuda di Aprillia della superba superbike RSV4 ha impressionato sia per le sue prestazioni che per l'elettronica ai vertici della categoria da quasi un decennio ed è considerata la migliore di tutte le Super Naked. Aggiornato a 175bhp 1100cc nel 2015, aggiornato due volte da allora (nel 2017 e 2019) e offerto in RR di base (anche se è ancora piuttosto complicato) e in vesti Factory a tutto tondo, la Tuono è rimasta senza dubbio la migliore moto con prestazioni del mondo reale che puoi acquistare – anche se ora sta invecchiando contro la nuova opposizione. In effetti, l'ultima versione Factory non è solo potente e grintosa, non solo ha sospensioni semi-attive ordinate ed elettronica ai vertici della categoria, ma ha anche naturalmente i componenti migliori. 3. MV Agusta Brutale 1000 RR (da € 29.990 – equivalente a £ 26.500). Specialisti italiani di esotismo MV Agusta è famosa, certamente nella sua incarnazione moderna, per le sue brutali super nude e potenti, quindi il ritorno di una nuova 1000cc per il 2020, quattro anni dopo la scomparsa del vecchio 1090RR da 160 CV, è una grande novità. Con un enorme 208 CV dal suo quattro cilindri trasversale, un telaio completamente nuovo e uno stile più muscoloso, parti del ciclo di prim'ordine tra cui forcelle elettroniche Ohlins e freni Brembo Stylema, oltre a un sofisticato pacchetto elettronico, schermo TFT a colori e persino “ alette '' aerodinamiche c'è molto da ammirare sia sopra che sotto la super sexy Super Naked.Meglio ancora, MV Agusta continua a perfezionare ulteriormente il pacchetto con una nuovissima versione Serie Oro in arrivo, confezionando carbonio leggero e un salto di potenza a 212 CV … anche se con un aumento ancora maggiore del prezzo a 42.990 €. Sul lato negativo, come le precedenti Brutales, la posizione di guida della RR è estrema quanto le sue prestazioni, il suo prezzo è ridicolmente alto e la sua rete di concessionari e la reputazione di durata sono certamente meno rassicurante dei rivali, diciamo, Ducati o BMW. Ma se puoi permetterti di lasciare che il tuo cuore guidi la tua testa, la MV Agusta Brutale 1000 RR è senza dubbio la Super Naked "poster-bike" definitiva che farà girare la testa ovunque tu vada e ti farà sentire come un milione di dollari. Ducati Streetfighter V4 (da £ 17.595) Una delle moto più attese del 2020 di certo non ha deluso. La versione nuda della Ducati Panigale V4 sportiva ha un incredibile 205 CV, un telaio favoloso e tuttavia, grazie a un forcellone leggermente allungato, è straordinariamente stabile, capiente e anche pratica. In effetti, dinamicamente è probabilmente sia il più estremo e tuttavia anche calmo e colto quando vuoi che sia super nudo in giro, che è fondamentalmente il motivo per cui è così alto qui. Tuttavia, al ribasso, Ducati o no, sicuramente nessuno cresciuto con gli 851 e i 916 pensa che questa sia la Ducati più bella mai costruita e, nonostante tutto il suo splendore, a poco meno di £ 20K per la S, è piuttosto costosa, anche 1. Kawasaki Z H2 (da £ 15.149) Sì, abbiamo scelto la Kawasaki Z H2 come la nostra motocicletta Super / Hyper Naked preferita del 2020 … e siamo della nostra scelta! In faccia, aggressiva e rumorosa allo stesso modo la Ducati o MV è cesellata, raffinata e bilanciata, mentre è improbabile che qualcuno possa influenzare qualcuno verso una Z H2 se il suo cuore è impostato su uno Streetfighter V4 S, passa un po 'di tempo con la Kawasaki e possiamo garantire che lo farà almeno lascia un'impressione molto favorevole, che alcuni – noi compresi – è più che sufficiente. Al centro c'è il suo pezzo da festa sovralimentato, il revvy Z H2 da 197 CV che si rivela un degno fratello delle sportive balistiche H2 completamente carenate. In effetti, offre certamente quando scateni il suo pieno potenziale: la Kawasaki Z H2 è incredibilmente veloce con tutto il fischio del soffiatore e il chirpy over-run che ne consegue. E se è quello che vuoi dalla tua moto Huper Naked, allora sarai un coniglietto molto felice. In tutta onestà, uno qualsiasi dei primi cinque potrebbe schierarsi in modo diverso a seconda di ciò a cui dai la priorità di più in una moto, che sia la Ducati. L'abilità ingegneristica di Streetfighter V4, l'atteggiamento sportivo di Aprilia Tuono o la finezza ben rifinita della MV Agusta Brutale 1000 RR.Tuttavia, mentre i bordi frastagliati del design – sebbene sfacciatamente Kawasaki – non saranno per tutti i gusti, altrimenti c'è poco per criticare la Z H2 una volta che scavi sotto la superficie. In effetti, qui ottiene il nostro cenno per entrambi gli abbinamenti, avvicinandosi a superare ciascuno dei suoi rivali in aree chiave, dalla potenza alla maneggevolezza al comfort, mentre è più raffinato e utilizzabile giorno -oggi di quanto penseresti. Meglio ancora, a poco più di £ 15.000 è un valore eccellente, quindi mentre lo Z H2 potrebbe essere il bambino selvaggio che si presenta a una cena con una confezione da sei di birra, mentre potresti pensare di desiderare la raffinatezza, sai che lo farai finire per divertirsi un sacco di onesto veloce sulla Kawasaku e intascare qualche soldo di riserva.