Mondo Gare

“Devo imparare da Bagnaia e Martin”

[ad_1]

La presentazione ufficiale della stagione 2024 del team Gresini: svelata la Ducati GP23 e il debutto dei piloti, tra l’atteso ingresso di Marc Marquez e il confermato fratello Alex. Le loro dichiarazioni

Il primo team della stagione 2024 della MotoGP ha svelato la propria moto e presentato la formazione in pista per il Motomondiale: parliamo di Gresini Racing, che nella cornice del Cocoricò di Riccione ha mostrato la Ducati che i fratelli Marquez condurranno per i circuiti del campionato che si aprirà il prossimo 8-10 marzo dal Qatar. Oltre al debutto mediatico della nuova coppia in gara.

“Un pacchetto incredibile”: ecco la Ducati GP23 per la stagione 2024 del team Gresini

Presenti i vertici della scuderia, a cominciare dalla proprietaria Nadia Padovani che ha voluto fortemente questa location a cui è legata (“Una discoteca storica della Riviera, qui a 20 anni andavo a ballare”, ha spiegato durante la presentazione). In un tripudio di luci, effetti scenici e coreografie nell’iconica piramide del locale simbolo del divertimento romagnolo, lo show si è acceso con il disvelamento della Desmosedici GP23 a disposizione di Alex e del nuovo arrivato di lusso Marc Marquez.

Spicca la livrea che combina il caratteristico color azzurro con bande rosse, che richiamano la tonalità tipica Ducati. “Il nostro è un pacchetto incredibile“, ha spiegato il team manager Michele Masini, che però ha poi aggiunto: “Riteniamo la parte umana fondamentale. Penso che lavorare con i nostri piloti ci aiuterà ad andare più forte”.

L’entusiasmo di Marc Marquez: “Voglio tornare a divertirmi”

Ed ovviamente il fulcro della presentazione, o meglio il convitato non di pietra, è stato Marc Marquez. La sua presenza ha donato una certa elettricità in Gresini, con la consapevolezza di avere una pedina importante per giocarsi delle importanti possibilità di titolo. Poi ovviamente bisogna sottostare alla legge della pista, ma in ogni caso l’entusiasmo, pur non esagerato come saggiamente deve essere, è tangibile.

Un bambino con le scarpe nuove“, così ha sintetizzato il suo stato d’animo l’ex Honda. Marquez si è detto infatti “contento ed emozionato” per questa nuova avventura, per poi andare più sullo specifico riguardo l’approccio con la nuova moto: “Ho fatto 50 giri nei test e ho avuto ottime sensazioni, con la curiosità di fare di più. Sono qui per imparare da questa squadra e voglio tornare a divertirmi: questo è l’obiettivo che mi pongo da questa sfida dopo gli ultimi anni difficili. Stavo cercando qualcosa di diverso e di divertirmi con una nuova moto. È una sfida rischiosa, ma Gresini mi ha aspettato e sarà qualcosa di bello per la squadra e per la famiglia”.

Alex Marquez: “Per il 2024 voglio vincere una gara lunga”

Alex Marquez è intervenuto prima del fratello, e ha così commentato la sua nuova stagione dopo il debutto nel 2023 con la Ducati del team Gresini (chiudendo nono nella classifica iridata): “Sono arrivato in questa squadra lo scorso anno in un momento difficile, però ho creduto in questo progetto, nella moto, nel team e in questa famiglia. È stata una stagione molto buona: certo, ci sono stati errori da correggere, ma adesso si riparte da zero”.

Nessun obiettivo estremamente ambizioso nel 2024 per il già campione del mondo nelle categorie cadette della Moto3 e della Moto2, ma “bisogna migliorare i risultati dell’anno precedente” e, al limite, conquistare la prima gara della domenica dopo le due Sprint Race (in Gran Bretagna e in Malesia), oltre a “ottenere tanti podi”.

Il rapporto in squadra tra i due fratelli Marquez

Non sono mancate punzecchiature affettuose tra i due fratelli. Alex ha affermato di non aver problemi a stare davanti a Marc, “tanto lui ha già vinto parecchio. Resta tutto in famiglia, però se io finirò davanti sarà meglio”, ha scherzato. E ancora: “Con Marc ho parlato da fratello, non da pilota, poi lui ha fatto la sua scelta. Per me è un sogno condividere la stessa squadra. Avere un compagno così forte aiuterà sia me che il team nel fare progressi importanti”.

Marc Marquez: “Andiamo piano. Il rivale più duro? Me stesso”

Marc Marquez ha poi aggiunto nel suo spazio di presentazione, condividendo il punto di vista del fratello: “Andiamo piano piano, perché se si mangia troppo veloce non si digerisce. Sono due anni che non vinco una gara, perciò devo iniziare piano per poi avvicinarmi all’obiettivo della vittoria”.

Piedi di piombo, quindi, ma con la consapevolezza di chi sarà l’avversario più tosto. “Sono io”, ha ammesso l’otto volte iridato. “C’è una forte aspettativa, ma devo lavorare con il mio team per fare ciò che sappiamo fare. Entro in Ducati, e guardo a Bagnaia e Martin. Da loro devo imparare molto per capire come si guida la moto”.

Padovani: “Come team abbiamo già vinto”

Ce l’abbiamo fatta“, ha commentato una orgogliosa Padovani a proposito dell’ingaggio dell’otto volte campione del mondo. Proprio per questo “abbiamo già vinto come team“, ha aggiunto, visto il palmares dello spagnolo “e i dieci titoli che totalmente vanta la squadra“.

Il direttore marketing Carlo Merlini ha parlato di “stagione speciale”, sottolineando anch’egli i dieci trionfi iridati che i due piloti assommano. “Quasi non ci credo. Abbiamo voluto essere come quei sognatori che poi alla fine le cose le fanno accadere. È stato un viaggio bellissimo emotivamente parlando”.

Il team principal Michele Masini ha aggiunto riguardo il clima con i loro piloti: “C’è una energia incredibile, una voglia di fare unica e siamo orgogliosi di poter vivere questo momento con loro. Obiettivi? Non ce li poniamo, vogliamo migliorare passo dopo passo“.



[ad_2]

Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button