Crutchlow si unisce al team Petronas SRT MotoGP per tre gare

0
42


CAL Crutchlow sta tornando sulla griglia della MotoGP mentre il tre volte vincitore della MotoGP sostituirà il recupero Franco Morbidelli nei prossimi tre round.

Ciò significa che Crutchlow gareggerà nei prossimi due round – entrambi in programma a Spielberg in Austria – e, soprattutto, nel round britannico della MotoGP a Silverstone ad agosto.

Crutchlow non è estraneo alla Yamaha MotoGP macchinari, anche se sono passati parecchi anni dall’ultima volta che ne ha guidato uno con rabbia. L’ultima stagione di Cal nella squadra Tech3 si è conclusa nel 2013, prima che il simpatico inglese si trasferisse in Ducati e più recentemente nel team LCR Honda. La moto non sarà del tutto sconosciuta a Cal, poiché il suo ruolo di test rider ufficiale Yamaha significa che probabilmente l’avrà già guidata in numerose occasioni.

Parlando del ritorno alla griglia della MotoGP, Crutchlow ha detto:

“È fantastico tornare a correre con la Yamaha quest’anno come collaudatore ufficiale ed essere in grado di intervenire quando necessario è un bene per tutte le parti. Non vedo l’ora di correre per Petronas Yamaha SRT nei tre Gran Premi. Ovviamente non è nelle migliori circostanze e auguro a Franco una buona guarigione, spero che torni forte dopo l’intervento al ginocchio. Sono sicuro che lo farà perché ha guidato in modo fantastico negli ultimi due anni”.

Team Principal, Petronas Yamaha Sepang Racing Team Razali ha aggiunto:

“Dopo aver esaminato tutte le opzioni, è stata una decisione collettiva tra noi e Yamaha chiedere a Cal Crutchlow di sostituire Franco, mentre si riprende dall’intervento. Cal è un pilota credibile ed esperto, che attualmente è un collaudatore per la Yamaha. Come team indipendente, è qui che possiamo davvero fare un passo avanti per aiutare la Yamaha. Cal sarà in grado di accumulare un buon chilometraggio sulla nostra M1, che dovrebbe aiutarlo nel suo lavoro di test e sviluppo per la Yamaha. Cal sostituirà Franco per le prossime tre gare e non abbiamo obiettivi reali per lui in termini di risultati. Faremo tutto il possibile per aiutarlo a sostenerlo e farlo sentire a suo agio nella squadra. Ha già familiarità con alcune delle persone chiave della squadra, il che aiuta, e sono sicuro che è pronto per la sfida”.

Confronto Specifiche Moto MotoGP MotoGP