in

Roberts riporta l’America alla vittoria

L’americano vince in una domenica movimentata dalla pioggia in Portogallo. Sul podio anche Vietti e Navarro

Dopo un dolce sabato per Aron Canet (Flexbox HP40), che ha fatto la pole position in condizioni difficili, lo spagnolo era ansioso di andare a caccia della sua prima vittoria nella classe intermedia in Portogallo. In prima fila anche Cameron Beaubier (Corse americane) e Jake Dixon (Autosolar GASGAS Aspar Team) a via, ma è stato Joe Roberts (Italtrans Racing Team) a prendere la scena in una caotica gara all’Autodromo Internazionale dell’Algarve segnata da un incidente che ha visto scatenato il caos dopo che è iniziato a piovere.

La Moto2™ promette emozioni forti

Con le luci spese, è stato l’americano dal secondo posto che è emerso come il più intelligente della classe nelle fasi iniziali come ha preso il comando della gara. Beaubier ha cercato di imporre il proprio ritmo, mentre nella sua scia c’erano Canet, Arbolino e Somkiat Chantra (Idemitsu Honda Team Asia) rimediandosi un ‘Long Lap Penalty’. Tuttavia, il vantaggio dell’americano è stato di breve durata vedendosi superare dallo spagnolo non appena le prime gocce di pioggia sono cadute sulla pista dell’Algarve.

Obiettivo: il ritorno all’azione

Più indietro nel gruppo guidato da Jake Dixon (Autosolar GASGAS Aspar Team), settimo alle spalle di Joe Roberts (Italtrans Racing Team), il leader della categoria Celestino Vietti (Mooney VR46 Racing Team) era 11° nei primi giri impegnato in una rimonta, così come Jeremy Alcoba (Liqui Moly Intact GP), partito 26° e già in zona punti dopo soli sette giri.

Con la pioggia sempre più insistente, a 16 giri dal termine, numerosi piloti sono caduti costringendo la direzione di gara ad esporre le bandiere rosse.

Impegnati in una “star veloce” la gara è stata riavviata. Sette giri per puntare alla vittoria. Canet, Beaubier, Ogura, Zonta Van Den Goorbergh (GP Racing RW), Augusto Fernandez, Alberto Arenas (Team Autosolar GASGAS Aspar), Sam Lowes (Elf Marc VDS Racing Team) e Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) non sono ripartiti.

Roberts, il più abile nella gara “sprint”

Con 18 piloti in pista e Dixon al via dalla pole, Joe Roberts ha preso il comando e senza guardarsi indietro, ha aperto un divario di più di quattro secondi andando dritto verso la prima vittoria di un pilota americano nel campionato del mondo dal 2011, quando Ben Spies vinse ad Assen. L’americano non ha dato alcuna possibilità a Vietti oa Navarro (Flexbox HP40) di contendersi la vittoria.

Marcel Schrotter (Liqui Moly GP intatto) e Manuel Gonzalez (Yamaha VR46 Master Camp Team) completano la top 5, davanti ad Alcoba. Più indietro siamo Fermín Aldeguer (Lightech SpeedUp) seguito da Bo Bendsneyder (Team Pertamina Mandalika SAG). La top 10 è completata da Barry Balto (RW Racing GP) e Gabriele Rodrigo (Team Pertamina Mandalika SAG).

In una gara totalmente imprevedibile, Vietti vanta ora 90 punti, 34 in più rispetto a Ogura (56), mentre Arbolino (54) resta al terzo posto davanti a Roberts che, dopo la sua vittoria in Portogallo, vanta 49 punti, gli stessi di Canet. I piloti della classe intermedia dal solo pochi giorni per recuperare perché 29 aprile al primo maggio saranno impegnati a scrivere un nuovo capitolo a Jerez.

1. Joe Roberts – (Italtrans Racing Team)
2. Celestino Vietti – (Mooney VR46 Racing Team) + 2.818
3. Jorge Navarro – (Flexbox HP40) + 2.991
4. Marcel Schrötter – (GP Liqui Moly Intact) + 3.104
5. Manuel Gonzalez – (Team Yamaha VR46 Master Camp) + 3.199
6. Jeremy Alcoba – (GP Liqui Moly Intact) + 3.821
7. Fermin Aldeguer – (Lightech SpeedUp) + 3.784
8. Bo Bendsneyder – (Pertamina Mandalika SAG Team) + 4.648
9. Barry Baltus – (RW Racing GP) + 8.103
10. Gabriel Rodrigo – (Team Pertamina Mandalika SAG) – + 8.880


Guarda la notizia originale su motogp.com

Cosa ne pensi?

Scritto da Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Miller accenna a restare in Ducati negando contatti con LCR

Rins pronto a sfidare a Quartararo in Andalusia