Le 10 motociclette nuove più sottovalutate in vendita a destra …

0
292



La maggior parte degli appassionati di moto conosce le migliori nuove moto attualmente disponibili – sono quelle in cima alle liste dei best seller, dopotutto: macchine come la brillante MT-07 di Yamaha, l'avventura R1250GS di BMW, l'eccellente famiglia A2 CB500 di Honda o, quando si parla di superbike, la Panigale V4 di Ducati. Ma per quanto riguarda le "gemme nascoste"? Grandi moto che in qualche modo sono fuori moda, non ricevono la pubblicità che meritano o sono semplicemente trascurate per qualche altro motivo? Qui, in nessun ordine particolare, e con l'unico scopo di mettere in evidenza alcune delle più grandi moto attuali che potresti aver dimenticato circa, è la nostra scelta del meglio di alcune delle nuove moto attuali più trascurate, in tutte le categorie e produttori e potresti essere sorpreso da cosa c'è dentro … 10. BMW R1250R (da £ 11.520) Per dare il via a una delle cose più ovvie: la versione ingiusta e roadster dell'ultimo gemello boxer del marchio tedesco è notoriamente trascurata nel Regno Unito mentre nella sua patria è il modello più venduto – quindi quali sono ci stiamo perdendo, e perché? Sempre un artista decente (l'ultima versione 1200 rimane la base del popolarissimo RnineT, dopotutto), l'argomento per il suo anonimato nel Regno Unito è sempre stato che, essendo ingiusto, mancava della praticità da tour che noi inglesi per lo più associamo al marchio (da qui la popolarità qui delle versioni GS e RT) ed era un po 'scialbo e conservatore per un roadster quando invece si poteva avere una Speed ​​Triple o un Monster. Ma con quest'ultima versione 1250 "ShiftCam", introdotta nel 2019, potrebbe essere il momento di ricredersi. Ora con 134 CV ha tutte le prestazioni del mondo reale più richieste; il suo aspetto più affilato che mai con tocchi più eleganti della maggior parte; è comodo e in realtà ragionevolmente pratico e, essendo un BM, può essere impostato a qualsiasi livello tu voglia. E, con prezzi a partire da poco più di £ 11.500 (o non molto più di, diciamo, una Yamaha Tracer 900 GT), come entrata nella proprietà BMW di classe, la R1250R merita sicuramente una seconda occhiata.
9. Triumph Bonneville T100 (da £ 8999) Con, all'ultimo conteggio, dieci diverse varianti della sua roadster retrò Bonneville nella sua line-up "Modern Classics" all'ultimo conteggio, saresti certamente perdonato per non aver essere pienamente consapevole di tutte le versioni del gemello di Triumph che definisce la classe. Ma questo significa anche che alcuni non ricevono il credito e il riconoscimento che meritano. Café racer signore? Che ne dici di una delle Thruxtons o della Speed ​​Twin. Qualcosa di più robusto? Prova uno dei tre Scrambler. Incrociatori? Abbiamo due Bobber più lo Speedmaster. E anche se desideri una roadster dritta, in stile classico anni '60, probabilmente vedrai il T120 da 1200 cc, 79 CV, doppio disco, top di gamma e non noterai affatto il più piccolo T100. Ma ti perderesti. Sebbene si utilizzi il motore più piccolo da 900 cc, le prestazioni leggermente più morbide non contano quasi per questo tipo di macchina, né il disco singolo, mentre le proporzioni a tutto tondo sono esattamente le stesse. Ma essere più economici di £ 1600 o più potrebbe farti drizzare le orecchie, soprattutto quando inizi a pensare a tutti gli adorabili accessori retrò Triumph su cui potresti spenderli invece … 8. Kawasaki Z900 (da £ 8549) Nel caso ve lo foste persi, Kawasaki ha subito una sorta di riorganizzazione e "rebranding" con la loro formazione e un sottoprodotto è un po 'di confusione e moto eccessive. I roadster hanno ora il prefisso "Z", le macchine sportive carenate Ninja – da qui la ridenominazione per il 2020 della Z1000SX per diventare Ninja 1000SX. Capito? Buona. Allo stesso tempo, tuttavia, Kawasaki ora ha una Z650, Z900 (che era la Z800) e Z1000 – ed è la Z900 che manca di più in quella zuppa Zed dallo stile simile, soprattutto perché non è né il novizio più chiaramente definito – motolindrico medio amichevole (Z650) o super nudo a pieno carico (Z1000) ma da qualche parte nel mezzo. E questo è un vero peccato. Introdotto per la prima volta nel 2017 come successore della vecchia Z800 con un discreto 123 CV, telaio più leggero e meglio equipaggiato e qualità e attrezzature migliorate, è stato nuovamente aggiornato per il 2020, in gran parte con un ritocco per soddisfare Euro5 più un nuovo cruscotto stravagante. eccellente, nudo a tutto tondo che è anche un buon rapporto qualità-prezzo. Al rovescio della medaglia, essere basato su un motore Z1000 senza maniche non aiuta a distinguerlo dal fratello maggiore, né lo stile della famiglia Zed molto uniforme di Kawasaki …
7. Yamaha MT09 SP (da £ 9747) Potrebbe sembrare strano scegliere una versione della tripla roadster di grande successo Yamaha come "sottovalutata" o trascurata, ma con l'arrivo di altre varianti MT come il Tracer e l'XSR in stile retrò , la versione SP è stata in qualche modo dimenticata e, ancora una volta, è un peccato. Mentre la tripla roadster base da 113 CV, che ha dato il via alla rivoluzione MT di Yamaha nel 2013, era già una storia di successo popolare, anche se un po 'di budget intorno ai bordi, Yamaha ha affrontato quelle critiche nel 2018 con questa versione SP che ha ottenuto un ammortizzatore Ohlins completamente regolabile al posteriori, nuove forcelle KYB ora completamente regolabili nella parte anteriore e una verniciatura ottimizzata. E il risultato, per ancora meno di £ 10.000, o meno di un grande in più rispetto alla versione standard (e ancora più conveniente su un accordo PCP) eleva l'MT-09 dall'essere “ semplicemente '' un vivace, divertente, incisivo, ragionevolmente pratico e roadster conveniente, in uno con una spessa impiallacciatura di classe grazie alla sua guida colta e alla sua regolazione. Una roadster economica per intenditori? Dovremmo dirlo. L'unico piccolo svantaggio è che non sembra uno di loro … 6. Harley-Davidson Street Rod (da £ 6895) È giusto dire che i nuovissimi V-twin economici e entry-level di Harley hanno avuto un giro leggermente difficile dall'introduzione dell'originale, Street 750, nel 2015, in gran parte a causa alla loro corporatura indiana, prestazioni da 43 cv poco entusiasmanti, stile poco convincente con ruota posteriore da 15 pollici e alcuni rapporti di dubbia qualità. Ma il potenziato Street Rod, arrivato nel 2017, ha cambiato radicalmente le cose. Con il 18% in più di potenza, un telaio più sportivo che include forcelle invertite e ruote da 17 pollici e uno stile più café racer, è un grande miglioramento e ora rappresenta una discreta Harley di livello base a prezzi ancora accessibili, anche se la qualità costruttiva non è proprio quella che è. potrebbe essere. Naturalmente, il problema è che la maggior parte dei profani probabilmente non se ne è nemmeno accorta – anche il nome è leggermente diverso. Ma, per quelli che lo fanno, è una moto decente, a un prezzo decente con probabilmente il miglior distintivo di tutto il motociclismo …
5. Suzuki GSX-R125 (da £ 3899 – * Inclusa l'attuale offerta da £ 500) Se hai 17 anni, qualificarti per una classe 125 A1 e stai cercando una 125 sportiva, probabilmente c'è solo una moto che stai sognando: la brillante Yamaha, recentemente aggiornato e, in livrea replica full-race £ 4.874, YZF-R125. E questa è una brutta notizia per alternative decenti come la Ninja 125 di Kawasaki (introdotta nel 2019) e la GSX-R125 di Suzuki. Ed è quest'ultimo che, senza dubbio, è più sottovalutato, il che è probabilmente un errore quando ti rendi conto che attualmente è un gran completo in meno rispetto alla Yamaha di punta. Sì, la Suzuki potrebbe non essere così appariscente e full size come la YZF, ma con la sua livrea e la sua carrozzeria replica MotoGP sembra sicuramente la parte. Il suo regolamento di 15bhp non è inferiore a quello della Yamaha e ha una consegna fluida e adatta ai principianti. La sua sospensione può essere più semplice ma offre una guida decente, è fatta in modo decente e soddisfa tutte le esigenze. Per dirla in un altro modo: presentarsi al McDonalds sulla Suzuki e non sarai in alcun modo un parente povero con la Yamaha pur continuando a ricevere una grande esperienza di apprendimento. Inoltre, dopo un anno vorrai qualcosa di più grande. Non vale la pena risparmiare £ 1000 per? 4. Honda CB650R (da £ 7199) Lanciata come CB650F nel 2014 e aggiornata due volte da allora, la Honda roadster è stata ampiamente oscurata da alternative motolindriche più sexy e moderne come la Yamaha MT-07 e la Kawasaki Z650, ma potresti perderti. . Non solo la Honda (fondamentalmente è una versione roadster della CBR600 / 650F carenata e conveniente introdotta per la prima volta nel 2011) è unica nell'essere l'unica offerta a quattro cilindri giapponese nella classe, e come tale non solo più carnosa e più sostanziosa per i piloti più grandi ma anche un ottimo trampolino di lancio per quattro ruote di maggiore capacità, è anche un'ottima moto a sé stante. Stile liscio, più recentemente (2019) per aderire alla gamma "Neo Café" di Honda (quando è anche cambiato da un suffisso F a R); ben proporzionato con l'ergonomia tipica di Honda brillante; con una prestazione fluida ma vivace di 92 CV e anche una maneggevolezza più che decente, la CB650F vuole poco, soprattutto se stai cercando un quattro cilindri. Soprattutto, è anche un ottimo rapporto qualità-prezzo. Ducati Multistrada 950 (da £ 11,895) Deve essere difficile essere il fratello minore di una superstar globale, soprattutto quando hai talento a pieno titolo. Ma questo è quello che è successo con la versione 950 "junior" del mondo Ducati che ha battuto la Multistrada. La versione originale da 1200 cc nel 2010 è stata un vero punto di svolta mondiale grazie alle sue prestazioni da superbike, proporzioni e praticità da moto da avventura e, soprattutto, le sue modalità di guida elettroniche sofisticate e regolabili. Quella moto è andata sempre più rafforzandosi attraverso i successivi aggiornamenti con la Ducati per tutto il tempo insistendo che una versione più piccola non era sulle carte. Così quando nel 2017 è arrivato un 950, il 1200/1260 aveva più che delimitato il suo territorio. Oggi, pensa "Multistrada" e tutti pensano ancora "1200/1260". E, di nuovo, è un peccato perché il 950, che utilizza il motolindrico a V da 113 CV della 937 Hypermotard, ha prestazioni più che sufficienti per la maggior parte (qualcuno ha davvero bisogno del 160 del 1260?), Le stesse proporzioni e la maggior parte della stessa esperienza ma per un tre mila in meno. Inoltre, se vuoi aggiornarlo un po ', c'è anche la 950S e la nuova versione con ruote a raggi. Indian FTR1200 (da £ 11,899) Veramente una delle grandi moto sottovalutate attualmente sul mercato. Il marchio americano rianimato Indian ha fatto molto di lodevole da quando è stato acquistato dal gigante automobilistico Polaris nel 2011 e rilanciato con un'intera famiglia di incrociatori rivali con Harley a partire dal 2014. Ma mentre i suoi gemelli sono di classe, i suoi Scout junior, rivali con lo Sportster , con prestazioni incisive e uno stile distintivo tutto loro, sono ancora migliori. Ma è l'FTR1200 in stile flat track introdotto nel 2019 che, basato su meccaniche Scout ingrandite con un vivace 118bhp, telaio sportivo rivaleggiante con i mostri e molto altro che si distingue, o almeno lo sarebbe se sapessi che esisteva e lo avessi provato. Ti esortiamo a fare proprio questo. Quel tag "American Monster" non è lontano; le sue parti del ciclo sono di prim'ordine; è un vero spasso da guidare e, soprattutto, ha un'immagine, un distintivo e un grado di esclusività che un mostro semplicemente non può eguagliare. Oh, e ancora, se vuoi di più, c'è la versione S più specifica, con schermo TFT, sospensioni più elaborate e altro … 1. KTM 1290 Super Duke GT (da £ 17.199) Abbiamo tenuto il meglio per ultimo e, nel caso non avessi sentito (e molti, ancora, non l'hanno fatto) la KTM 1290 Super Duke GT è sicuramente la migliore: sport- tourer che è. La prima versione, lanciata nel 2016 e basata sulla Super Duke super naked da 1301 cc e 175 CV dell'azienda austriaca, era già una sensazione, aggiungendo comfort e praticità sotto forma di carenatura, ergonomia rivista e opzioni di bagaglio, a quello che era già un balistico, maneggevolezza e sofisticato motolindrico a V. Ma questa nuova versione, introdotta nel 2019, porta le cose a un altro livello. Elettronica migliorata, raffinatezza aggiunta, elettronica accentuata, il tutto gestito tramite un nuovo schermo TFT a colori, uno stile ottimizzato che include nuove luci a LED e altro ancora pongono la GT in prima linea nella tecnologia sport-tourer. Anche le sue prestazioni super naked da 175 CV sono al top della categoria. La maneggevolezza è leggera e agile, il comfort è di gran lunga migliore di quanto sembri e, come una moto da strada, fa – brillantemente – tutto ciò che potresti desiderare. Lo svantaggio? È una KTM, così tanti – ancora – non sono consapevoli di loro, o dei loro concessionari, come i marchi più consolidati. La GT, però, potrebbe cambiare tutto questo …