"Il motociclismo è la mia vita" – Andrea Iannone su dru …

0
343



Andrea Iannone ha ancora una volta protestato per la sua innocenza mentre affronta un'attesa prolungata per scoprire se gli sarà permesso di continuare a correre o se sarà bandito per il suo test antidroga fallito.> Cerchi di comprare o vendere una motocicletta? Prova oggi il nostro mercato! Il pilota Aprilia MotoGP è stato sospeso dalla competizione dal 17 dicembre dopo che è stato confermato di essere risultato positivo per una sostanza vietata in un campione di urina fornito durante la MotoGP malese 2019. Un successivo test del campione B ha confermato i risultati del primo, anche se gli avvocati di Iannone insistono sul fatto che le tracce mostrano che sono state ingerite involontariamente in ciò che dichiarano essere carne contaminata consumata durante l'evento di Sepang. Senza alcuna parola ufficiale da parte della FIM o WADA il risultato del campione B – nonostante le osservazioni dell'avvocato siano state ampiamente riportate su – Iannone è ora costretto a giocare una partita di attesa che potrebbe continuare fino a marzo quando una decisione sull'esonerare o formalizzare la sospensione potrebbe arrivare al più tardi. nel frattempo, Iannone ha professato la sua innocenza, dicendo che i sacrifici che ha intrapreso nella sua carriera mostrano che non avrebbe mai intenzionalmente preso una sostanza proibita. "[Mi sento come se fossi] Un film in cui involontariamente recito il ruolo principale: per un atleta chi ha fatto molti sacrifici, è un trauma ", ha detto a Gazetta dello Sport.> Cerchi di comprare o vendere una moto? Prova oggi il nostro mercato! “Non sto lavorando a un piano B. La cosa più importante è essere veloci con Aprilia. Il motociclismo è la mia vita. Non sono così stupido rischiare altre cose o questi ultimi eventi. Mi sento come un pilota da corsa, per me e per gli altri. "Se sei chiaro con la tua coscienza, possono segnarti quello che vogliono. Non mi sento di essere marchiato. "Nel 2018 ero nel sistema di passaporto biologico WADA: verranno estratti cinque conducenti, che sono sempre disponibili e che devono dire loro dove devono essere controllati. Sono stato poi testato molto, almeno tre volte in Asia, ma anche lontano dalle corse. ”Iannone ha anche risposto alle affermazioni che dà la priorità alla sua immagine sui social media – dove i suoi post in gran parte a tema di approvazione del prodotto gli hanno fatto guadagnare un enorme 1,6 milioni a seguito del suo impegno nei confronti di Aprilia. "Forse sono il conducente che utilizza meno i social media: sono utilizzati specificamente per scopi pubblicitari ai quali sono contrattualmente obbligato." Aprilia è molto, come una famiglia. Non mi sarei mai aspettato un tale sostegno, che è importante per me come una vittoria, mi sento fidato, non posso sapere il resto. ”Fausto Gresini appoggia le affermazioni di Andrea Iannone Potrebbe essere un gioco potenzialmente lungo che Iannone può scoprire quando può tornare alle corse – se non del tutto … Nel frattempo, Aprilia sostiene pubblicamente Iannone fino a quando non capirà il risultato finale dell'indagine. Tuttavia, i tempi indicano che deve iniziare il piano B per i test della MotoGP di febbraio, che iniziano il 2 febbraio. Per ora, Bradley Smith è promosso di fatto pilota di corsa, con Max Biaggi e Lorenzo Savadori in corsa per un ruolo di prova in Malesia. Iannone ha anche il sostegno del team manager Aprilia Fausto Gresini, che ha detto a GPOne che crede al ciclista quando dice di aver ingerito lo steroide involontariamente. "Ho avuto la possibilità di parlare con lui e credo in buona fede, non ha fatto nulla di male. A Sepang si è presentato immediatamente ai controlli e questo non è il comportamento di qualcuno che ha qualcosa da nascondere. In quella gara i piloti perdono molti liquidi e questo potrebbe aver avuto un'influenza, i suoi valori sono oltre il limite ma non molto ".