Il ribelle Marc Marquez insiste che stava cercando un altro …

0
333



Marc Marquez ha affermato di essere alla ricerca di un pilota diverso da Fabio Quartararo da seguire durante le qualifiche per la MotoGP malese, nonostante evidentemente un rallentamento per seguire i momenti francesi prima del suo enorme high-side. Lo spagnolo è sfuggito a gravi lesioni nonostante la gravità della sua incidente alla seconda curva, la gomma posteriore della Repsol Honda scivola fuori prima di afferrare per farlo scivolare in un feroce high-side che ha provocato un forte impatto per i suoi piedi, polso e testa. Accuratamente però, Marquez ha respinto l'affermazione che stava intenzionalmente cercando di cercare Quartararo – che è stato sul passo record del giro per tutto il fine settimana – per usarlo come punto di riferimento. Aveva provato una tattica simile all'inizio della sessione anche quando ha fluffato il suo primo giro volante, rallentando prima di riprendersi dietro Quartararo solo per essere ritmati di quasi un secondo nei loro sforzi iniziali. Tuttavia, dopo averlo rintracciato nella corsia dei box, è tornato proprio accanto a lui mentre uscivano per gli ultimi minuti, portando a un tavolo in cui il francese ha ripetutamente rallentato nel tentativo di farlo passare, solo per lo spagnolo. Tuttavia, sostiene che la presenza di Quartararo è stata casuale: "Ho provato a spingere da solo nella prima prova, ma da solo il mio tempo sul giro è stato di 1m 59,4-59,3", ha detto a Crash.net. “Se ho qualcuno davanti, sono stato in grado di fare 1m 59,0-58 di altezza. Ma era impossibile fare un basso di 1m 58 come hanno fatto loro. "Proprio questa volta era Quartararo, ma onestamente stavo cercando un altro pilota, perché è abbastanza difficile seguirlo, perché sta facendo il giro in un altro e non è così bello seguirlo con la Honda. "Stavo cercando un altro pilota. Ma sì, questa volta la strategia non è stata quella perfetta. "Il modo un po 'senza cerimonie della sua sessione di qualifica si è conclusa sebbene sia stato accolto con cinismo da altri nel paddock, con Lin Jarvis rimproverandolo per aver cercato di" entrare nella testa di Quartararo "solo per colpire lui stesso la testa. Marc Marquez ha fatto qualcosa contro le regole? Prima di tutto, non importa chi appoggi, nessuno vuole vedere ferito un pilota e Marquez è stato sicuramente molto fortunato a non essere più gravemente ferito in quello che è stato un grande impatto In secondo luogo, non esiste una regola diretta contro il rimorchio, anche se non è affatto amato dai fan e dai piloti (anche se a un certo punto lo hanno fatto tutti) e considerato contro lo "spirito dei regolamenti". non si può opporsi allo "spirito" di una regolamentazione. Nelle discipline a bassa velocità, come la Moto3, ci sono state situazioni farsesche in passato in cui i ciclisti hanno accelerato e rallentato al fine di ottenere un rimorchio, anche se questo è più per scopi di slipstreaming e funzionari sono scesi duramente in termini di rigori in precedenza. Non vi è alcuna garanzia che Marquez abbia avuto il ritmo per ottenere la pole position da Quartararo anche se lo stava seguendo. La Yamaha ha il vantaggio nelle curve e molto probabilmente sarebbe fuggito quando hanno raggiunto i lunghi rettilinei alla fine del giro in cui la Honda ha il vantaggio. Per Marquez, si tratta anche del giorno della gara. Un giro in cui è stato in grado di avvicinarsi a Quartararo lo avrebbe probabilmente portato più in alto nella griglia e vieni domenica puoi quasi scommettere che si ritroverà a seguirlo per giri e giri prima di attaccare, come ha fatto a Misano e in Thailandia Proprio perché insiste sul fatto che Quartararo non sta seguendo Quartararo è sconcertante, anche perché almeno cinque corridori hanno superato il duo mentre il francese ha cercato di scrollarsi di dosso il suo rivale – ognuno di loro avrebbe potuto essere "un altro cavaliere". È un gioco mentale? Molto probabilmente, Marquez sta cercando di salvare un po 'di faccia da un episodio piuttosto imbarazzante che – nonostante gli infortuni – sarà stato un risultato soddisfacente per i rivali che in passato sono stati vittime delle sue "fastidiose tattiche di rimorchio". preoccupato però. Quartararo potrebbe essere rivendicato nelle sue azioni, ma rallentare a un tale ritmo e concentrarsi su un pilota è potenzialmente pericoloso poiché altri piloti potrebbero essere su rapidi giri dietro di loro, mentre l'effetto knock-on delle gomme fresche dopo un lento rallentamento è evidente prove. Nessuno ha infranto una regola, ma entrambi possono ricevere un severo avvertimento che non dovrebbero ripetere questo andando avanti.