Harley-Davidson al lavoro sulla frenata automatizzata di emergenza …

0
98



Nuovi brevetti depositati da Harley-Davidson dimostrano che quello che potrebbe diventare una sorta di sistema di frenata di emergenza automatizzato per i modelli futuri.Harley-Davidson LiveWire (2020) Recensione Il sistema non è progettato per funzionare allo stesso modo del cruise control adattivo utilizzato da un numero dei produttori quest'anno e viene descritto come più un sistema di prevenzione degli incidenti, da chiamare solo in caso di emergenza.Il sistema utilizza una serie di sensori, molti dei quali potrebbero essere condivisi tra questo sistema e il cruise control adattivo, che monitora l'ambiente circostante la moto e anche il ciclista. Il sistema utilizza una telecamera sul cruscotto che guarda indietro al pilota, e anche sensori nelle manopole del manubrio e nella sella. Un altro pezzo di tecnologia intelligente che viene menzionato è l'uso di una telecamera montata sul casco che è puntata sull'occhio del pilota. La tecnologia di tracciamento visivo è in grado non solo di controllare che l'occhio sia aperto, ma anche di giudicare in quale direzione sta guardando la persona, assicurando che il ciclista si concentri sulla strada davanti. Prima che la moto intraprenda qualsiasi tipo di azione, una serie di avvertimenti si verificheranno luci e avvertimenti tattili e acustici, che invitano il motociclista a reagire. Se non rispondono, il sistema inizierà ad applicare i freni della moto rallentando il veicolo fino a fermarsi, dove presumibilmente la moto e il ciclista incapace si ribaltano.Un'altra caratteristica del sistema che è descritta nel brevetto è che il sistema può valutare quanto è abbastanza potenza frenante per una data situazione, il che significa che può effettivamente aggiungere una certa forza frenante se il ciclista non sta applicando abbastanza se stesso.