BMW R1250 GS – Notizie per i consumatori di moto

0
46


Non scherzare con una cosa buona. La solida BMW R 1100 GS è stata lanciata nel lontano 1994. Con solo due aggiornamenti precedenti (R 1150 GS nel 1999 e R 1200 GS nel 2004), sono trascorsi ben 15 anni da quando abbiamo assistito a un’importante revisione della piattaforma GS.

Per il 2019, la BMW ha aumentato la cilindrata da 1.170 cc a 1.254 cc e ci ha invitato a fare un giro. Andare a Palm Springs, in California, all’inizio di marzo non è mai una cattiva idea. Le recenti tempeste avevano trasformato il deserto in una fioritura di fiori e farfalle. Le temperature diurne oscillavano intorno agli anni ’70. Perfetto per un bel giro in fuoristrada. La prima tappa del nostro viaggio ci ha portato attraverso un lavaggio di sabbia. Ci è stato assicurato che le piogge lo avevano compresso durante la corsa di scouting due giorni prima. Tuttavia, alcuni giorni caldi e asciutti avevano trasformato il bucato in un pozzo disseminato di rocce di disperazione soffice e sabbiosa.

Il nostro gruppo di cinque persone si stava muovendo a una buona velocità attraverso la sabbia soffice profonda 6 pollici mentre raggiungevamo i ciclisti in coda dal gruppo davanti. Senza un facile accesso a una lunga strada, abbiamo rallentato e siamo sprofondati, come è incline a fare una dirtbike da 600 libbre. Abbiamo trascorso l’ora successiva in squadre di due o tre raddrizzando ogni bicicletta, più volte. Sono stati fatti progressi lenti, ma alla fine tutti i corridori sono usciti o sono stati estratti.

Dopo un po’ di elevazione, le sabbie hanno lasciato il posto a scie di fuoco ben curate e la GS è stata molto più felice di navigare sopra la terraferma con le sue gomme trascinate. La modalità Enduro Pro di BMW ha reso la gestione della trazione su terreni morbidi un ripensamento, poiché disabilita l’ABS sulla ruota posteriore e regola automaticamente la risposta del motore. Anche il controllo della trazione e l’ABS sono sensibili all’angolo di piega. La sospensione posteriore elettronica è stata fantastica, regolando automaticamente lo smorzamento in modalità Road su marciapiede o in modalità Enduro fuoristrada. Le sospensioni si sono comportate bene con un solo passeggero e bagaglio, ma la forcella non elettronica ha lottato notevolmente con il bagaglio (oltre 400 libbre di carico) e deve essere configurata manualmente.

Gear Shift Assist ha reso facili i cambi senza frizione, ma non è stato perfettamente fluido. Il controllo Hill Start manteneva la moto piantata automaticamente in pendenza. Una caratteristica utile su una moto di grandi dimensioni. L’impulso principale per il nuovo motore sono i prossimi requisiti sulle emissioni Euro5. Tale obiettivo viene raggiunto in parte tramite un nuovo sistema di fasatura variabile del motore “ShiftCam” che può funzionare a carico parziale o completo. BMW afferma che il nuovo motore produce il 9% in più di potenza (136 CV) ed è anche messo a punto per il 14% in più di coppia (105 lb.-ft.).

Nessuno ha bisogno di così tanto succo per setacciare la sabbia, ma quando è arrivato il momento di gettare energia sul marciapiede, la marcia in più è stata accolta. Le modalità di guida ride-by-wire e multiple consentono di comporre la risposta dell’acceleratore per adattarsi a quasi tutte le condizioni di guida. Un’altra novità per il 2019 sono la grafica aggiornata e alcune funzionalità standard apprezzate, tra cui: controllo della partenza in salita, un TFT a colori con connettività e illuminazione a LED. R 1250 GS Il prezzo parte da una base di $ 17.695, ma con alcuni colori e l’aggiornamento del pacchetto Select ($ 950) o Premium ($ 3.050), arriva rapidamente fino a $ 21,495. La GSA parte da $ 19.945 o $ 23.945 con il pacchetto Premium da $ 3.450. C’è anche un serbatoio in alluminio spazzolato da $ 350 opzionale e un pacchetto Kalamata Metallic Matte da $ 500 o $ 550 HP Motorsport Style. Le valigie laterali non sono incluse. Abbiamo già registrato 2.000 miglia sulla nuova GSA. Guarda per la recensione completa il mese prossimo. rete multicanale