Valentino Rossi è incline all’Aramco VR46 Ducati per…

0
41


La seconda metà del Campionato del Mondo MotoGP 2021 riparte questa settimana con la MotoGP della Stiria con tutti gli occhi puntati su Valentino Rossi per qualsiasi indizio sul fatto che annuncerà formalmente i suoi piani per la stagione 2022.

L’italiano ha tenuto molto strette le sue carte per quanto riguarda il suo futuro e mentre è nel bel mezzo della sua peggiore stagione in MotoGP – portando molti a credere che appenderà il casco al chiodo alla fine della stagione – Rossi ancora ha due opzioni di corsa a sua disposizione; rimani con la squadra Petronas SRT Yamaha o unisciti al team Aramco VR46 Ducati che porta il suo nome.

Rossi ha a lungo suggerito che utilizzerà la pausa estiva per prendere una decisione definitiva sull’opportunità di continuare, con la MotoGP di San Marino di settembre a Misano – la sua gara di casa – che dovrebbe essere teatro di un annuncio ufficiale.

Tuttavia, molti vedranno le due prossime gare al Red Bull Ring come l’occasione per avere un indizio su come si trovano le sue associazioni.

I bookmaker in Italia hanno persino iniziato a scommettere sul fatto che Rossi correrà, con le quote più basse sul suo ritiro.

Tuttavia, c’è un crescente slancio dietro l’idea che si schiererà su una delle Ducati che saranno iscritte al suo team VR46 Racing, che passerà al Campionato del Mondo MotoGP nel 2022.

Il team ha confermato ufficialmente che passerà alla classe regina il mese scorso in un accordo con i giganti petroliferi sauditi Aramco, che sponsorizzerà il team per quattro stagioni, con Ducati che fornirà macchinari per almeno tre anni.

Il principe dell’Arabia Saudita Abdulaziz bin Abdullah – che è dietro l’accordo – ha chiarito che vuole che Rossi continui a correre per almeno un’altra stagione, spingendo un Rossi piuttosto timido a rispondere che sarebbe “molto difficile” per lui farlo .

Tuttavia, la retorica di chi è vicino a Rossi ha suggerito anche che potrebbe essere giunto all’idea di correre sotto la propria bandiera, con il fratello Luca Marini – che è quasi certo di atterrare su uno dei sedili – e l’amico Alessio ‘Uccio’ Salucci entrambi dicono che è la loro speranza che Rossi correrà con la VR46 Racing la prossima stagione.

Altro dovrebbe essere rivelato in una prossima conferenza stampa [date TBA] tenuto da Tanal Entertainment Sport & Media – holding di proprietà del principe – dove verrà dato particolare risalto al progetto Aramco VR46 Racing.

Resta inteso che il coinvolgimento di Rossi nelle corse potrebbe consentire al team di assicurarsi una fornitura di moto Ducati in linea con le squadre ufficiali e Pramac Racing. Se Rossi non correrà, dovrebbe essere ingaggiato Marco Bezzecchi al fianco di Marini.