Motociclette fuoristrada che provocano "devastazione" secondo …

0
101



Motociclette fuoristrada guidate illegalmente sono accusate di aver rovinato le brughiere, danneggiato le prospettive o pascolare le pecore e potenzialmente danneggiato la fauna selvatica da un agricoltore del Lancashire. una piaga di uomini adulti su motociclette e fuoristrada 4×4 che scendono nell'area.La famiglia di contadini senza nome alleva da generazioni il gregge di pecore di montagna nella zona, anche se ora il suo sostentamento e il suo patrimonio sono a rischio grazie alle azioni egoistiche di alcuni proprietari di motociclette fuoristrada. Ha detto: "La mia famiglia ha coltivato la stessa fattoria e la stessa brughiera per generazioni e ora sta affrontando tempi senza precedenti ed è minacciata di non essere più a casa per il pascolo del bestiame." il problema più grande che i nostri altipiani devono affrontare è che viene trattato come un parco giochi per gli uomini adulti in cui viaggiare, insieme alle loro moto da cross, 4×4 e amici. brughiera a pezzi. Questo problema è cresciuto in popolarità negli ultimi 10 anni circa e l'aumento di uomini prevalentemente adulti che usano la nostra brughiera per esercitare le loro moto da cross ha raggiunto una statistica schiacciante e non è solo il gregge di pecore a rischio per i danni lasciati da i criminali. L'allevatore riferisce inoltre che l'area ospita una serie di specie di uccelli, tra cui il Twite. È un piccolo uccello simile a un passero e attualmente ha lo stato di conservazione del Regno Unito rosso ed è protetto dalla legge sulla fauna e la campagna del 1981. L'agricoltore ha aggiunto: "Ho agnelli di poche ore separati dalle loro madri e completamente orfani perduti. Solo gli agnelli fortunati che vengono sentiti piangere per le loro madri vengono trovati, ancora una volta dal loro pastore o da un gentile escursionista. Gli sfortunati guardano la morte negli occhi mentre il freddo provoca ipotermia e il loro corpo si spegne. "Altri contadini della nostra brughiera hanno fatto 'radunare' il bestiame in una partita dai motociclisti. Un vitello in particolare, di soli pochi giorni, è finito con una gamba rotta. Ma dopo molte cure e incoraggiamenti, guarì e il vitello crebbe. Ancora una volta, anche con un finale positivo, questo non avrebbe dovuto accadere in primo luogo. "Contrariamente alla credenza popolare, queste colline non sono 'terre desolate' che nessuno possiede né si prende cura di nessuno. Ospitano alcune delle carni bovine e agnelli più rispettose dell'ambiente da generazioni, allevate su terreni che non possono sostenere nessun altro tipo di agricoltura o servire ad altri scopi produttivi ".