Le dieci migliori motociclette day track economiche

0
373



L'ACQUISTO di una moto da pista è un gioco con la palla totalmente diverso dall'acquisto di una moto per la guida su strada. Cercare di trovare una moto da day track economica, veloce e affidabile è ancora più difficile. Ma ci sono alcuni consigli che dovresti provare a seguire.> Cerchi di comprare o vendere una moto? Prova oggi il nostro mercato! Prima di tutto, è una buona idea ottenere una moto con prestazioni simili a quella che percorri su strada. Non stiamo dicendo che, poiché guidi un Versas Kawasaki sulla strada, dovresti convertirne uno in uso su pista, ma selezionare una moto con la stessa potenza dei Versys è un buon punto di partenza.
Pensa a ciò che stai cercando di ottenere, se vuoi continuare e fare la tua licenza ACU e poi alcune gare di club, la moto per iniziare dovrebbe essere davvero nella stessa classe in cui desideri correre. Se sei solo per divertimento è probabilmente meglio cercare qualcosa di economico e allegro per cominciare. Pensa anche agli incidenti, dopo tutto accadono. Non va bene acquistare un esempio perfettamente pulito di una moto e poi scagliarla attraverso la ghiaia di Redgate, solo per scoprire che le parti per ripararla sono rare come i denti di gallina e stupidamente costose da acquistare! Una volta che ci hai pensato, ecco la nostra guida alle migliori moto da day track economiche> Cerchi di acquistare o vendere una moto? Prova oggi il nostro mercato! 10. Suzuki SV650 S (2000-2006) fairedLa piccola SV è un'ottima scelta per il ciclista da principiante a intermedio. È maneggevole, presenta un motore potente e sintonizzabile e le parti per la moto, nel caso qualcosa dovesse andare storto, sono economiche e abbondanti.9. Honda CBR600F3 (1995-1998) con telaio in acciaio I primi CBR600F sono una grande opzione per i ciclisti in erba in erba. Il telaio in acciaio (soprannominato "Steelies") è l'opzione migliore, in quanto il telaio può sopportare alcuni piccoli raddrizzamenti e lavori di riparazione se le tue motoclette vanno in malora su Hall Bends a Cadwell! Il motore è forte e come la SV sopra, quasi tutte le le parti sono ancora disponibili immediatamente. Se c'è qualcosa che non lo è, ci sono migliaia di Steelies danneggiati da incidenti che aspettano in un cantiere per continuare a correre un altro giorno di pista. Triumph Street Triple (2012) il modello di restyling Andare per il modello di restyling è una scommessa migliore rispetto a una vecchia moto da faro rotonda, quelli stanno apprezzando il valore mentre molti non riescono a capire lo stile di questa macchina dall'aspetto leggermente imbarazzante. Triumph ha comunque risolto lo stile delle moto successive, rendendo questa versione una delle più economiche che si possano ottenere. Come con tutte queste moto, le parti sono facili da ottenere e le motoclette sono facili da lavorare grazie a carenature e pochissima carrozzeria, il che aiuta se / quando lo fai, perché le carenature di ricambio possono essere costose. in pista, però, il DNA della moto sportiva Daytona, che ha conquistato tutto, traspare. Street Triple è un demone in pista e avrà bisogno di modifiche minime o nulle per stare al passo con molte macchine del gruppo intermedio della maggior parte dei giorni di pista.7. Yamaha R6 5EB (1999-2003) I R6 più vecchi sono una scommessa molto sicura per i ciclisti di un giorno in pista, e si presentano ancora in massa, anche ora a oltre 20 anni dal suo lancio. Anche alla grande vecchiaia di 21 anni, la R6 originale è una delle macchine di tornitura più veloci su due ruote, grazie alla sua eccezionale geometria leggera e sportiva e alla distribuzione dei pesi quasi perfetta.Il motore della R6 non è il più grintoso che ci sia, anche se per un supersport 600, e deve essere rivisto per sfruttare al meglio la sua potenza. Ma con un'attenta selezione delle marce e della gomma decente, un R6, una pista tortuosa e una giornata di sole è una combinazione difficile da battere.6. Suzuki GSX-R600 K1 (2001) Attaccando nella terra del 600 arriva la Suzuki GSX-R600 K1. I prezzi per questi sono stati ridicolmente economici per esempi decenti che hanno solo bisogno di un po 'di TLC, anche se, come molte moto di questa epoca, potrebbero iniziare a salire presto. La maneggevolezza è molto simile alla R6 sopra, sebbene la Suzuki sia un macchina leggermente meno affilata come rasoi, forse migliore per un pilota meno esperto. Anche la Suzuki ha un motore che grida fino alla linea di fondo facendo molta potenza per una moto di questa età. A differenza della R6 sopra, però, la GSX-R è supportata da una forte coppia di torsione di medio raggio, una cosa molto utile da avere nei locali stretti e contorti del Regno Unito. Aprilia RSV Mille (1998-2003) Può sembrare strano essere un rimbalzo di una 1000cc, battendo il purosangue italiano con alcune moto da pista presumibilmente economiche, ma la Mille offre un enorme botto per dollaro. Gli esempi usati possono andare per un minimo di £ 3k, e con un livello già rispettabile di prestazioni dalla macchina, non c'è molto altro che dovresti comprare per creare uno strumento di tracciamento di alto livello. Ha anche qualcosa che non molte altre moto hanno su questa pagina; una delle migliori colonne sonore V-twin su due ruote. Apri una serie di tubi aperti su una Mille ed è davvero un suono da vedere – tieni d'occhio il fastidioso tester del rumore e quel sanguinoso misuratore di decibel! 4. Suzuki GSX-R1000 K6 (2005-2007) Poche motoclette da giorno a buon mercato richiedono tanto rispetto quanto un K6 ben ordinato. Nelle mani giuste, un K6 dall'aspetto trasandato può correre su molte delle moderne moto sportive, anche con le loro quantità gonfia di potenza e l'eleganza dell'elettronica. Ed è quella semplicità che fa parte del fascino con GSX-R1000, sono costruite in moto alla cuspide della rivoluzione tecnologica della metà degli anni 2000. La tecnologia che hanno non ostacola il pilota e i 150 CV (ish) che hanno ora li rendono molto più accessibili di alcune nuove macchine. Yamaha R1 4C8Per una velocità del giorno ridotta, non puoi fare di meglio di una vecchia R1. Con circa 170 CV alla spina, la R1 ha una gamma media incisiva raramente vista da questa era della moto giapponese. Le sospensioni e i freni derivati ​​dalla gara sono eccezionali su strada e su pista e c'è abbastanza regolabilità per consentire alla maggior parte dei ciclisti di trovare il set perfetto.2. Honda CBR1000RR Fireblade La Honda Fireblade è la moto che ha definito ciò che è una superbike moderna. Ancora una volta, ci sono molte lame in giro e circa £ 4k dovrebbero offrirti una moto decente CBR900RR dalla metà alla fine degli anni '90. Spendi un po 'di più e dovresti essere in grado di ottenere una CBR900RR dal 2001: £ 5k dovrebbero fare il lavoro qui e sebbene la moto del 2000 non fosse così hardcore come la sua concorrenza all'epoca, è solida, affidabile, ha 170 CV e dovrebbe andare bene per una giornata in pista con solo una serie di pneumatici appiccicosi. Honda CB500 (ogni anno) Chiedi a qualsiasi appassionato ciclista di giorno quale sia la sua peggior paura e la maggior parte tornerà con: 'essere sorpassato all'esterno da un CB500 mentre guida mille …' Ed è vero, la maggior parte dei ciclisti di giorno hanno ho incontrato qualcuno che stava testando in preparazione della coppa CB500 ed è stato aggredito in più di un'occasione. Sicuramente, un migliaio passerà davanti al prossimo rettilineo, ma puoi garantire che dalla prossima zona di frenata, la meraviglia da 60 CV ti respirerà lungo il collo ancora una volta. Sono anche super economici e ci sono centinaia di migliaia di ex motoclette da equitazione in giro per cercare pezzi se qualcosa va storto. Un CB500 probabilmente offre il botto per buck che nessun altro destriero in pista può fare.