in

Il coronavirus potrebbe influire sulla produzione di motociclette?



Finora CORONAVIRUS nel suo paese di origine ha causato quasi 1.000 morti su circa 40.000 persone affette dal virus.> Cerchi di acquistare o vendere una motocicletta? Prova oggi il nostro mercato!
2019-nCoV, per dargli il suo nome completo ha finora bloccato le città e costretto molti cittadini cinesi nelle aree più colpite a un arresto domiciliare autoimposto.Il blocco ha visto che sono state gravemente colpite in aree come la provincia di Wuhan e Hubei, entrambe di cui sono zone industriali e importanti snodi di trasporto. Mentre il pensiero di un arresto industriale in queste zone non sembra influire sulla produzione di aziende come Honda, Triumph o Ducati, le cui macchine potrebbero non essere completamente assemblate nell'area. L'effetto a catena di avere produttori di componenti di piccole dimensioni e produttori di elettronica fuori uso può avere un impatto sulla produzione di motociclette a livello globale.> Cerchi di acquistare o vendere una motocicletta? Prova oggi il nostro mercato! Alla fine di gennaio Hyundai ha dovuto chiudere uno dei suoi stabilimenti in Corea del Sud a causa della mancanza di parti provenienti dal centro industriale cinese. La chiusura ha comportato un ritardo di quattro giorni nella produzione e non è stata colpita solo Hyundai. Anche la Renault e la Chrysler sono state colpite. Gli effetti del Coronavirus si avvertiranno immediatamente? È probabile che i maggiori produttori globali disporranno di un galleggiante di componenti e parti per continuare la produzione per un breve periodo di tempo. È probabile che si verifichi un ritardo dopo che si sono verificati eventuali arresti della fabbrica globale. Per tutti i veicoli che non vengono fabbricati in un mese specifico, i numeri dovranno essere fatti nei mesi successivi. Il coronavirus potrebbe colpire direttamente tutti i produttori europei? Ci sono un numero crescente di produttori che usano strutture produttive con sede in Cina per assemblare moto complete o almeno alcuni dei loro componenti principali. La BMW, ad esempio, usa la società Loncin per aiutare a costruire alcune delle moto di capacità inferiore come la G310 GS. Suzuki e Peugeot utilizzano il know-how di produzione in serie di Qingqi, MV Agusta ha legami con Lifan e Zhongshen lavorano con Moto Morini. Mentre non si può andare in motocletta con un marchio cinese sul serbatoio, a un certo livello, essere parti all'interno della macchina che sono state costruite, fabbricate o sviluppate in Cina. Aumentando davvero le possibilità dell'industria motociclistica globale, evitando il turbamento del Coronavirus.


Cosa ne pensi?

Scritto da Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Altri quattro anni! Marc Marquez rimarrà con Repsol Hon …

La petizione è iniziata per il governo di mettere in discussione Garner su N …