Tech 3 Racing brinda al successo dopo la prima vittoria in MotoGP …

0
250



Mentre la MotoGP non ha "cattivi" di per sé, per molti Tech 3 Racing sono i "buoni" indiscussi, i perdenti che si avvicinano sempre ma – fino a questo fine settimana – non riescono a ottenere la tanto desiderata prima vittoria. > In effetti, la prima vittoria di Miguel Oliveira nella MotoGP della Stiria potrebbe essere arrivata all'inizio di quella che sembra essere una carriera di successo, ma è stato anche un primo successo per la squadra francese dopo quasi 20 anni di tentativi. La statistica senza vittorie è in realtà piuttosto sorprendente se si considera che Tech 3 Racing non è stata esattamente un giocatore di piccole dimensioni negli ultimi 20 anni. Da quando Tech 3 Racing è entrata nella mischia nel 2001 come team satellite di Yamaha, è stata presente per le cattive entrate e le migliori, conquistando più podi, infatti dal 2001 Tech 3 Racing aveva ottenuto 34 podi senza superarlo, il suo le migliori stagioni sono arrivate nel 2012 e nel 2013, quando la combinazione di Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow ha registrato 12 visite tra di loro. La cosa forse più notevole di questo risultato è che ha fatto con KTM. Alcuni hanno messo in dubbio la saggezza di Tech 3 nel recidere i suoi legami con la Yamaha a favore della KTM, specialmente dopo una prima stagione insieme che ha prodotto solo pochi punti e una posizione di partenza regolare in seconda fila.> Tuttavia, mentre KTM potrebbe aver leggermente rinnegato la sua promessa di simili -per un macchinario simile tra il suo team Factory e Tech 3 nel 2019 – qualcosa che Yamaha non potrebbe mai offrire – i due allestimenti condividono una maggiore parità ora nella misura in cui ci sono ben quattro KTM RC16 funzionanti sulla griglia. un passo avanti quest'anno, insieme all'emergere di Oliveira come una delle stelle fiorenti della MotoGP, hanno portato a una giornata estremamente emozionante per il fondatore di lunga data e team manager di Tech 3 Herve Poncharal. "Ho visto che Pol ha iniziato a mantenere una linea piuttosto difensiva e ho pensato entrambi potevano perdere molto tempo, quindi ho potuto approfittarne ", ha detto Oliveira." Nell'ultima curva, li ho lasciati combattere entrambi e sono andato all'interno. Quando ho visto la bandiera a scacchi e nessuno in giro, è stata solo pura gioia! "" Che giornata incredibile, emozioni incredibili! " Disse Poncharal. "Sono circa 40 anni che siamo in questo settore e non abbiamo mai vinto una gara in MotoGP". Onestamente, pensavo che non sarebbe mai successo e oggi il nostro sogno si è avverato. Qui in Austria, davanti al nostro title sponsor Red Bull, davanti al management KTM, il nostro costruttore ".