Joan Mir penne il nuovo accordo Suzuki MotoGP fino al 2022

0
12



Il team Suzuki MotoGP presenterà un schieramento di piloti invariato fino alla conclusione della stagione del Campionato mondiale MotoGP 2022 dopo aver concordato i termini con Joan Mir per rimanere al fianco di Alex Rins.> Cerchi di acquistare o vendere una moto? Prova oggi il nostro mercato! Lo spagnolo ha fatto il suo debutto a tempo pieno nel Gran Premio nel 2016, ma dopo aver vinto il Campionato mondiale Moto3 nel 2017 e terminato un sesto impressionante nella sua stagione da debuttante in Moto2 nel 2018, è salito fino a MotoGP con Suzuki nel 2019.Per accelerare rapidamente, Mir ha mostrato lampi di forma forte nel corso dell'anno, raggiungendo il quinto posto a Phillip Island, anche se la sua stagione è stata interrotta da un infortunio causato da un incidente ad alta velocità nei test a Brno che secondo come riferito hanno lasciato alcuni pezzi della sua GSX-RR sospesi tra gli alberi. Più vicino alle condizioni con il compagno di squadra vincitore di gara Rins verso la fine del 2019 e per tutto il 2020 test pre-stagione, in cui entrambi i piloti sono emersi tra i primi, l'estensione del contratto con Suzuki era attesa da tempo: “Sono estremamente felice di firmare con Suzuki per altri due anni: il rinnovo è la cosa migliore che potrebbe accadere ed è un sogno che diventa realtà di nuovo! È davvero importante per me continuare perché ora ho più tempo per imparare e più tempo per mostrare il mio potenziale. “Possono passare rapidamente due anni, ma sono pronto per arrivare a un livello superiore e stiamo lavorando ogni giorno per realizzarlo. Sono anche molto contento a livello personale perché ho una squadra e un equipaggio davvero bravi attorno a me. Voglio davvero ringraziare tutti in Suzuki per la loro fiducia in me e vediamo se riesco a ottenere i risultati di cui siamo in grado. ”> Cerchi di comprare o vendere una moto? Prova oggi il nostro mercato! Mir è il sesto pilota a confermare il suo posto nella griglia della MotoGP 2021, insieme ai compagni di squadra Rins, Marc Marquez (Repsol Honda), Maverick Vinales e Fabio Quartararo (Yamaha Factory) e Tito Rabat (Avintia).