Mondo Gare

MotoGP, Rossi polemico in Austria e vuota il sacco sul futuro di Bezzecchi, Marini e Morbidelli

Presente al Gran Premio d’Austria, Valentino Rossi ha parlato a tutto tondo del mercato piloti sbilanciandosi sui suoi piloti della VR46 Academy, su Bezzecchi, Marini e Morbidelli accendendo la polemica con la direzione corsa

Non poteva passare inosservata la presenza di Valentino Rossi al Gran Premio d’Austria di MotoGP che si sta correndo in questo week end sulla pista dello Spielberg – Red Bull Ring. Il Dottore è stato protagonista sin da ieri, dal passaggio in scooter a Bezzecchi rimasto senza benzina dopo le libere ad oggi con la sua espressione crucciata prima per la caduta del fratello Luca Marini ai complimenti per la vittoria di Pecco Bagnaia nella Sprint Race. Poi Vale ha parlato di mercato, dei suoi piloti della VR46 Academy, del suo team con tanto di vena polemica nei confronti degli steward e della direzioni corse della MotoGP.

MotoGp, Rossi sul mercato: “Bezzecchi e Marini restano”

Ieri ha dato un passaggio in scooter a Bezzecchi rimasto senza benzina dopo le libere, oggi con la sua espressione crucciata per la caduta del fratello Luca Marini è diventato una sorta di meme virale sui social. Valentino Rossi è destinato a far notizia anche per la sua sola presenza ad un week end della MotoGP. Se poi parla ai microfoni di Sky riesce anche a dare notizie importanti sul mercato piloti, in particolare sui suoi pupilli della VR46 Academy e in particolare del suo team Mooney VR46 mettendo fine, forse, alle voci di un addio di Bezzecchi verso la moto ufficiale del team Pramac al posto di Zarco:

Credo che quasi certamente Bez resterà con noi e anche Luca Marini: non avremo le moto ufficiali perché vanno al team Pramac, ma possiamo sostenerlo con una buona moto che la Ducati ci darà e come team, dato che cambiare squadra non è facile e non è detto che il tuo capotecnico e il gruppo di lavoro ti seguano. 

Video: contatto Martin-Marini, Rossi si dispera

Valentino Rossi su Morbidelli: “Spero abbia la Ducati”

Dai complimenti in pista a Pecco Bagnaia per la vittoria della Sprint Race, sempre più leader anche di questo Mondiale, al futuro di Franco Morbidelli a cui la Yamaha oramai pare stare stretta: “Sarebbe fantastico se guidasse una Ducati, per di più su una ufficiale come la Pramac: Franco in passato è andato veloce come Quartararo ed è uno che ha dimostrato che sa vincere le gare”.

Fonte: IPA

Difficile non chiedere a Valentino Rossi un parere e una fotografia sul mondo della MotoGP in generale, ecco come la vede il Dottore: “Non penso che Honda e Yamaha rimarranno così indietro per tanto tempo, se vogliono rimanere in MotoGP devono tornare competitivi, è vero che Ducati ha messo tutti in difficoltà. L’Aprilia è bellissima, è una moto top della MotoGP. Alex meglio di Marc Marquez? Alex è uno che va forte e poi ha una Ducati…”

Rossi fa polemica: “Steward lenti, Martin andava penalizzato”

Infine Valentino Rossi ha detto la sua sugli incidenti e le cadute che hanno caratterizzato la Sprint Race di oggi, dalla carambola alla partenza al ko del fratello Luca Marini in piena lotta per il podio. Per Rossi ci sono due responsabili, Jorge Martin e la direzione corse: “Gli steward mi sembrano veloci e decisi nelle cose che contano poco, invece nelle cose importanti come un pilota secondo nel mondiale che arriva alla prima curva troppo forte e sparecchia tutti…a Martin andava dato subito un Long Lap Penalty perché è arrivato lungo alla partenza e ha sparecchiato tutti e poi dopo ha pure toccato Marini“.



Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Articoli correlati

Back to top button