Mondo Gare

MotoGP, incidente Bagnaia e Marquez, Biaggi: “Ecco di chi è la responsabilità”. Dall’Igna: “Inutile commentare oltre”

Fa ancora discutere l’incidente tra Bagnaia e Marquez al GP di Portogallo. Max Biaggi individua colpe e responsabilità, mentre da Ducati Gigi Dall’Igna guarda oltre

Non si placa il polverone sull’incidente tra Francesco Bagnaia e Marc Marquez a Portimao, in occasione del GP di Portogallo. Assodato ufficialmente che si è trattato di un incidente di gara (e per noi la cosa può finire benissimo così), c’è però il rischio che non si riesca a voltare pagina tanto facilmente, considerando il fatto che questa scintilla potrebbe adesso covare sotto la cenere di una rivalità tra due pesi massimi nell’universo Ducati.

L’incidente in Portogallo tra Bagnaia e Marquez e i dubbi su chi abbia avuto la responsabilità

Entrambi finiti a zero punti, in una gara vinta dalla nemesi di Pecco Jorge Martin (e che si è proiettato al primo posto della classifica piloti), a causa di un improvvido contatto in curva 5 mentre entrambi lottavano per le posizioni immediatamente dopo un imprendibile podio, a pochi giri dalla bandiera a scacchi. Fortunatamente niente di rotto e nessuna penalità per entrambi, ma come abbiamo accennato c’è il rischio di una guerra fredda in seno ai ducatisti. In una situazione alla “Han shot first”, in cui non è chiaro chi abbia avuto la responsabilità in capo dell’incidente tra i due pluricampioni del mondo MotoGP. Marquez poteva lasciare più spazio al rivale? Bagnaia avrebbe potuto essere più accorto all’arrivo del rivale? Difficile dare una sentenza definitiva, se mai debba esserci.

Biaggi: “Un normale incidente di gara senza intenzionalità da parte di entrambi”

A cercare di sbrogliare il busillis ci ha pensato Max Biaggi, che in questi giorni a Sky Sport ha offerto la propria disamina in merito:

“L’idea che mi sono fatto è che si tratta di un incidente di gara e che non c’è stata intenzionalità, né da una parte né dall’altra. Marc ha tentato il sorpasso in quella curva a sinistra e ha sorpreso Pecco che, secondo me, ha fatto bene a incrociare perché lo avrebbe fatto chiunque per provare a tornare davanti. Però forse non si aspettava che Marquez tornasse indietro in quel modo così veloce che solo lui sa fare. Bagnaia si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato, purtroppo sono caduti entrambi e questo è un peccato per la classifica, però direi che c’è un 50 e 50 di responsabilità“.

Dall’Igna: “Altri commenti sarebbero superflui”

Intanto Borgo Panigale rischia di ritrovarsi a gestire una patata bollente che potrebbe scottare tra le loro mani anche nel futuro. Sul sito ufficiale di Ducati il direttore generale del Reparto Corse del Marchio Gigi Dall’Igna ha così commentato il fine settimana portoghese, soffermandosi ovviamente sull’incidente tra il ducatista ufficiale e quello sulla moto gestita dal team Gresini: “C’è grande rammarico per l’incidente tra Pecco e Marc che ha negato ad entrambi la possibilità di conquistare punti importanti nell’ottica campionato in una gara complessa in cui non potevano giocarsi la vittoria. Sinceramente altri commenti sono del tutto superflui“.

“Dobbiamo capire perché le cose sono andate storte con Pecco, senza allarmismi”

Dall’Igna ha aggiunto poi un commento sulla gara di Bagnaia: “Un weekend difficile quello di Pecco in cui non siamo riusciti a trovare la quadra come invece abbiamo fatto altre volte, anche se nella Sprint tutto sembrava andare per il meglio fino all’errore che gli è costato la vittoria. Un feeling incerto, una fatica costante, tutto questo confermato alla fine nel modo peggiore. Dovremo capire perché e porvi subito rimedio, senza allarmismi, questo alla fine è ciò che conta”.

Infine, il dirigente Ducati ha assicurato che non abbasseranno mai la guardia: “Sembra proprio questo il leitmotiv d’inizio stagione: abbiamo visto e anche già detto, ma fa bene ribadirlo, come tutti si siano migliorati, quanto siano numerosi e temibili i nostri avversari, anche i più giovani, con il loro entusiasmo, talento e velocità, intraprendenti e senza alcun timore reverenziale. Sarà un Campionato lungo, appassionante e tutto da vivere assieme ai nostri tifosi, gara per gara. Forza Ducati!”.

MotoGP: la classifica piloti

Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Articoli correlati

Back to top button