Mondo Gare

“Ma non sono ancora al 100%”, Martin lancia la sfida

Prima giornata per i piloti di MotoGp sulla pista del Gp d’India: dopo le difficoltà per i visti sono tutti innamorati della pista. Bagnaia: “Meglio che a Misano”. Bezzecchi: “La pista può aiutarmi con la mano”

La MotoGp torna in pista per la gara in India al Buddh International Circuit. Una novità che sembra essere stata molto gradita ai piloti che hanno apprezzato il circuito nonostante alcune difficoltà che gli organizzatori hanno avuto nelle settimane di avvicinamento alla gara. Grande attenzione su Pecco Bagnaia che vuole continuare a dare l’assalto al Mondiale. Ma anche Bezzecchi e Martin sembrano pronti alla battaglia.

Bagnaia rivela: “Non sono ancora al 100%”

Pecco Bagnaia chiude il caso India, nei giorni precedenti al GP si era parlato molto dei problemi organizzativi, delle difficoltà legati ai visti e anche di alcune carenze strutturali. Sono stati i piloti a chiudere il caso, visto che da parte di tutti è arrivato un sì convinto alla pista indiana.

Non ho avuto problemi ad arrivare qui, a differenza di altri con il visto è andato tutto bene. La pista mi piace anche se è diversa dalle altre. Le mie condizioni? Dopo Misano ero veramente stanco, abbiamo lavorato molto e ovviamente non sono ancora al meglio ma sono pronto per la gara.

Bezzecchi: “Pista fantastica, mi aiuta con la mano”

Non sono state settimane difficili per Marco Bezzecchi, l’infortunio alla mano non è ancora passato del tutto ma la voglia di rimettersi in gioco in India è tanta e il pilota italiano sembra avere delle motivazioni in più.

La pista mi è piaciuta molto e tutto il circuito sembra fantastico. Non vedo l’ora di provarlo in moto. La settimana dopo Misano è stata dura, ho sollecitato molto la mano. L’ematoma si sta riassorbendo ma ho ancora dolore. La pista indiana richiede una guida meno fisica  e potrebbe aiutarmi”.

Martin: “Bello vincere a Misano”, Marquez non si sbottona sul futuro

Il rapporto di Marc Marquez con la Honda sembra essere ormai arrivato agli sgoccioli. Il pilota spagnolo però non ha voluto dire nulla sul suo futuro neanche in occasione del primo approccio con il Gp d’India.

I test hanno messo in mostra che la moto non era sufficiente a essere competitivi nella prossima stagione. Le mie idee sul futuro sono le stesse di un mese fa: non ci sono novità su un mio passaggio a un altro team. Non ho ancora piani per il 2024.

Jorge Martin sembra essere il pilota più in forma in questo momento, i problemi fisici di Bagnaia gli hanno aperto una finestra verso il Mondiale e ora lo spagnolo vuole approfittarne.

La pista qua è bellissima, mi piace molto. E’ decisamente diversa rispetto alle altre. La vittoria di Misano è stata importante, mi ha dato una grande carica. E’ stata la mia prima in Italia su un circuito dove si allenano i piloti italiani.

Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Articoli correlati

Back to top button