Mondo Gare

nel 2024 correrà nel WEC. E c’è anche Kubica con la Ferrari

L’anno prossimo Valentino Rossi parteciperà al Mondiale Endurance (WEC) 2024 nella nuova categoria Lmgt3 al volante di una Bmw. Sarà il primo ex pilota della MotoGP nella storia a correre full time nel World Endurance Championship. Ci sarà anche Robert Kubica

Era nell’aria, ora c’è anche l’ufficialità. Ci saranno sette titoli Mondiali MotoGP al via del prossimo Mondiale Endurance 2024. Valentino Rossi correrà il WEC nella nuova categoria Lmgt3 al volante di una Bmw. Il Dottore continua dunque la scalata in questa sua seconda vita motoristica in cui è passato dalle due alle quattro ruote. Per Vale si aprono quindi le porte della 24 Ore di Le Mans che si disputerà il prossimo giugno.

Rossi in pista incrocerà le traiettorie, oltre che con le Hypercar della Ferrari che quest’anno ha sbancato proprio Le Mans, e poi con due vecchie conosce della Formula 1, Mick Schumacher che correrà con Alpine, e Robert Kubica che sarà al volante di un team privato Ferrari.

Valentino Rossi correrà il Mondiale Endurance: l’annuncio

Valentino Rossi dopo due anni nel GT World Challenge farà il salto nel WEC, come confermato dal primo elenco di partecipanti pubblicato dagli organizzatori. Vale, 44 anni, guiderà nella nuova categoria LMGT3 al volante di una Bmw M4 del team WRT, su una delle 18 vetture iscritte nella nuova categoria, che sostituirà LMGTE AM (auto guidate da dilettanti abbinate a professionisti).

Rossi è atteso soprattutto dalla mitica 24 Ore di Le Mans, appuntamento clou della stagione, che si disputa il 15 e 16 giugno. Intanto un primo record il Dottore lo ha già stabilito. Sarà il primo ex pilota della MotoGP nella storia a correre full time nel World Endurance Championship.

Rossi non vede l’ora

Non è ancora nota l’identità dei suoi due compagni di squadra. Per ora BMW si è limitata a ufficializzare i nomi di alcuni dei piloti esordienti: Dries Vanthoor e Sheldon van der Linde sulla Hypercar al debutto nel WEC, Valentino Rossi e Augusto Farfus al volante della M4 GT3. Sarà il team WRT a gestire in pista le BMW. Il Dottore ovviamente correrà col classico numero 46 e già non vede l’ora:

“Sono davvero entusiasta di correre nel WEC. Partecipare a un campionato del mondo, tornando a correre di nuovo globalmente e non solo in Europa, è il passo successivo che si realizza. Ho già familiarità al volante della macchina dopo la stagione corsa quest’anno, però il format con tre piloti di tre diverse categorie sarà nuovo. Penso che, in generale, saremo molto ben posizionati”.

BMW saluta Valentino Rossi: “Sarà un pilastro del team”

Andreas Roos, responsabile BMW M Motorsport ha commentato così l’annuncio di Valentino che difenderà i colori della casa tedesca nel WEC:

“Rossi è stato protagonista di un esordio a Le Mans quest’anno, vincendo subito con la M4 GT3, nel complesso, la prima stagione da pilota ufficiale BMW è stata davvero impressionante. Sono certo che avrà un ruolo importante e potrà essere uno dei piloti preferiti dal pubblico nel WEC. Farfus, con la sua esperienza e qualità al volante, sarà un pilastro fondamentale del programma LMGT3″.

WEC 2024: non solo Rossi, c’è Kubica su Ferrari e Mick Schumacher

Valentino Rossi non sarà l’unico nome di grido al via del prossimo Mondiale Endurance. C’è il neo-campione LMP2 Robert Kubica (ex F1 con Williams, Sauber, Reanult e Alfa Romeo) che guiderà la nuova Ferrari 499P Hypercar del team privato AF Corse. E poi c’è l’altro ex pilota di F1 con Hass, e attuale riserva della Mercedes, Mick Schumacher, nella formazione Alpine.

Il FIA World Endurance Championship del prossimo anno vedrà la partecipazione di 19 Hypercar e 18 LMGT3 da record. Un numero impressionante di 14 costruttori sarà rappresentato in entrambe le classi: il numero più alto nella storia del FIA WEC.

I produttori che gareggeranno nel WEC il prossimo anno includono Alpine, Aston Martin, BMW, Cadillac, Corvette, Ferrari, Ford, Isotta Fraschini, Lamborghini, Lexus, McLaren, Peugeot, Porsche e Toyota – tutti evidenziando la continua crescita delle principali serie di gare di endurance del mondo.

Rossi, dai titoli MotoGP alle auto: il crossover

Un amore mai nascosto quello di Valentino Rossi per le quattro ruote. Per anni, anche durante la sua attività in moto, Rossi ha partecipato al Monza Rally Show in cui vanta sette successi. In gara anche in una prova nel Mondiale di rally nel 2002. Nel 2019 il Dottore ha partecipato alla gara Endurance della 12 Ore del Golfo, mentre nel 2022 e 2023 partecipaal GT World Challenge Europe. E ancora: due round della 24H Series, la 24 Ore di Dubai e la 12 Ore di Bathurst.

Rossi, pazza idea F1: i test su Ferrari e Mercedes, con Schumacher e Hamilton

Nel 2004, sotto lo sguardo attento e la guida di Michael Schumacher, nel 2006 e nel 2008 il Dottore ha effettuato dei test con la Ferrari di F1 girando a Fiorano, Valencia e Mugello. In quel periodo se ne parlò a più riprese, il grande salto dalla MotoGP alla F1 proprio con la Ferrari. Montezemolo ci credeva, Rossi fu tentato ma alla fine non se ne fece nulla. I tempi non erano male Il Dottore continuò a vincere alla grande nella classe regina del Motomondiale. Un sogno rimasto nel cassetto.

Qualche anno fa poi, a fine carriera in MotoGP, Valentino Rossi è poi risalito su una Formula 1. Stavolta scambiandosi di sedile con Lewis Hamilton. Il Dottore provò a Silverstone la Mercedes W08 con cui l’inglese vinse il Mondiale di F1 del 2017 mentre Lewis salì sulla sua Yamaha YZR-M11.

Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Articoli correlati

Back to top button