Johann Zarco conferma l'accordo con la MotoGP di Avintia 2020 … quindi …

0
567



È improbabile che Johann Zarco si affezioni ai nuovi datori di lavoro Avintia Racing dichiarando – prima che il suo accordo per il Campionato mondiale MotoGP 2020 sia stato ufficialmente confermato – che si considera un pilota Ducati, non un Avintia.> Assicurati oggi la tua moto! La saga di "Johann Zarco" è stata una storia prolungata e tortuosa nel 2019, che è iniziata con lui a far parte della fabbrica KTM prima di lamentarsi delle difficoltà nell'adattarsi alla moto e di annunciare che sarebbe uscito prematuramente dal team alla fine della stagione. Ciò è stato anticipato a settembre quando KTM ha rivolto l'attenzione allo sviluppo della sua macchina 2020. Dopo una rispettabile gita in tre gare a LCR Honda ha suscitato le aspettative di un passaggio a Repsol Honda al posto del pensionato Jorge Lorenzo, Zarco è stato infine congelato dal titolo -la decisione del team vincente di firmare Alex Marquez. Tuttavia, proprio mentre si stava discutendo di un ritorno alla Moto2, Zarco è stato invece collegato con un passaggio ad Avintia Ducati al posto di Karel Abraham. Anche questa non è stata una transizione graduale, Zarco ha dichiarato che Avintia non è abbastanza "la migliore squadra" per lui prima di essere apparentemente conquistato dalla promessa di un supporto Ducati. Mentre l'accordo in sé non è ufficialmente confermato, Zarco ha detto al francese pubblicazione Moto Journal che sta accadendo. Tuttavia, afferma che sono state solo le assicurazioni del manager della Ducati Corse Gigi Dall'Igna a convincerlo a firmare prima di sottolineare che non considera un pilota Avintia. "È il fatto che Gigi Dall'Igna mi dice che posso fidarmi lui nel decidere di firmare per l'Avintia l'anno prossimo ", ha detto." Dato che dubitavo ancora delle capacità del team Avintia, sono andato a trovare il mio ex capo meccanico Massimo Branchini. Massimo mi ha detto di fidarmi di Gigi. Gig Dall'Igna prenderà cura di trovarmi un buon capo meccanico.> Assicurati la tua moto oggi! "Inoltre, non ritengo di aver firmato con Avintia, ma con Ducati. Il mio obiettivo per il 2020 è di essere incluso non inferiore al decimo e di unirmi alla Ducati ufficiale squadra nel 2021. "Johann Zarco sta salvando la faccia scegliendo Avintia dopo tutto? Mentre le parole potrebbero essere state in qualche modo distorte nella traduzione dalla bocca alla carta, è improbabile che il licenziamento piuttosto schietto di Zarco della squadra per cui ha appena firmato sia in grado di aumentare il morale nel coraggioso vestito spagnolo … né impressionare l'uomo che è stato inaspettatamente rimosso per fargli strada, Karel Abraham. Stabilisce anche un precedente alquanto sfavorevole per Zarco in quanto potrebbe sentirsi costretto a parlare per le sue macchine MotoGP del 2020 se le cose non vanno per il verso giusto – proprio come loro fatto alla KTM. È un atteggiamento che gli ha già conquistato pochi amici in MotoGP – Aleix Espargaro ha recentemente dichiarato di essere immeritevole nella corsa con Repsol Honda perché è "poco professionale" – e questi ultimi commenti, apparentemente non sollecitati, non lo affascinano sicuramente A suo merito, la sua presenza sembra aver spinto un certo maggiore coinvolgimento della Ducati nello sforzo di Avintia dopo averlo aggiornato a un team satellite ufficiale per il 2020. Anche se non è chiaro quanto il marchio Borgo Panigale sia coinvolto direttamente nei macchinari di Zarco, esso presteremo sicuramente più attenzione di quanto non abbia fatto in precedenza. Quindi, se Zarco non si considera un pilota Avintia, potrebbe essere necessario per renderlo felice …