in

Il Passo della Futa e il Passo della Raticosa

Passo della Futa

Il Passo della Futa e il Passo della Raticosa sono due dei passi più famosi e straordinari dell’Appennino Tosco-Emiliano, permettendo a centinaia di appassionati di motociclismo di assaporare le fantastiche curve che presentano.

Se si vuole fare un giro in giornata, la SS65, lunga 106,8 km da Bologna a Firenze, è la scelta adatta per tutti gli abitanti della zona e per tutti quei motociclisti che hanno voglia di sfrecciare su questa strada come se fosse una pista, infatti, il motivo per cui è spesso frequentata è proprio questo, ma in compenso, bisogna stare attenti nel percorrerla per il traffico eccessivo presente.

Il Passo della Futa e il Passo della Raticosa rappresentano da sempre il più importante collegamento tra le due grandi città di Bologna e Firenze; nel weekend non sono presenti molte auto o camion, ma sono infiniti i motociclisti che possiamo trovare.

 

La strada da percorrere è molto bella sia nella parte bolognese che in quella fiorentina, partendo da Bologna possiamo attraversare il Paese di Loiano arrivando fino a quello di Monghidoro; poco prima di arrivare a Loiano c’è una curva strabiliante che si affaccia sulla valle, che merita di essere fotografata e ammirata, chiamata “Belvedere“. Possiamo decidere altrimenti di partire da Pianoro andando in direzione Livergnano, oppure di passare lungo il torrente Savena, una cittadina molto bella e fresca, soprattutto in estate. Partendo invece da Firenze possiamo trovare la località di Barberino del Mugello oppure il Lago di Bilancino, che offre la possibilità di sostare sulle piccole spiagge godendosi la vista che ci circonda. 

Se si vuole percorrere il Passo della Raticosa non si può non allungare di qualche chilometro il percorso, fino ad arrivare al Passo della Futa o addirittura a Firenze: il Passo della Raticosa infatti, si trova proprio sulla strada della Futa, e permette a tutti quei motociclisti che hanno voglia di divertirsi con curve pazzesche e tornanti di ogni genere di arrivare a destinazione, senza deviazioni o interruzioni varie.

Le curve di tutto il percorso hanno un raggio molto ampio e la velocità media è elevata, non sono presenti tornanti particolarmente stretti. 

 

In queste zone possiamo assaggiare pietanze culinarie strepitose, sia della tradizione fiorentina che di quella bolognese, fermandoci in varie osterie e trattorie, come ad esempio lo Chalet Raticosa, chiamato anche “salotto dei centauri”. Rappresenta il punto di ritrovo dei motociclisti: mette a disposizione un ampio parcheggio dove sostare con le proprie motociclette, in estate potrete seguire sul maxischermo le varie gare di Motogp e della Superbike, gustando dei meravigliosi piatti o panini con la finocchiona (un salume tipico).

Altra alternativa è fermarsi a pranzare al Passo della Futa, presso la Trattoria Bar Bibo a Fiorenzuola, dove potrete degustare ottimi vini, antipasti abbondanti e una selezione di carni provenienti direttamente dagli allevamenti circostanti.

  

La prenotazione è necessaria.

 

Il momento migliore per godersi a pieno la strada e il percorso è l’orario di pranzo. Molti bikers saranno a mangiare o a godersi un aperitivo con vista, quindi potrete sfruttare queste ore percorrendo  il tragitto in modo più libero e più scorrevole.

La strada generalmente è in buone condizioni, a parte qualche tratto che non è messo benissimo, quindi fate sempre molta attenzione, soprattutto nel fine settimana. 

Se siete dei veri coraggiosi e volete sfidarvi in velocità elevate, evitate la statale, dove troverete spesso la presenza di pattuglie e autovelox, approfittando così del magnifico Circuito del Mugello

 

Si consiglia di attraversare il Passo della Futa e il Passo della Raticosa da marzo ad ottobre, ma soprattutto è consigliato nel periodo primaverile, perché è quello più favorevole sia a livello di temperature che a livello di paesaggio. Evitate l’inverno perché la strada può essere innevata o ghiacciata, pertanto potreste trovare delle difficoltà nel percorrerla. 

 

Cosa ne pensi?

Scritto da Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

World Ducati Week 2022 22-23-24 luglio

Itinerario Sardegna Profondo Blu