Mondo Gare

“Ducati non obbligata a prendermi, non punto al Mondiale” e spiega il sorriso di Valencia

Durante un evento organizzato da uno dei suoi sponsor a Madrid, il 6 volte campione di MotoGP, Marc Marquez ha voluto chiarire alcuni punti del suo tanto chiacchierato approdo in Ducati nel Team Gresini: “Non penso al titolo, voglio divertirmi”

Una delle prime interviste rilasciate da Marc Marquez come pilota Ducati. Lo spagnolo ci ha tenuto come al solito a togliersi qualche sassolino dalla scarpa cercando di spegnere tutte le polemiche sul suo passaggio dalla Honda nel Team Gresini nonostante la casa di Borgo Panigale si dice non ci fosse unanime consenso sul suo approdo pere la paura che un 8 volte campione del mondo così esigente possa scombinare gli equilibri.

Marc Marquez: “Non è vero che Ducati non mi volesse”

Il gran ballo di Marc Marquez con la Ducati si terrà il 20 gennaio 2024 al Cocoricò di Riccione. In quella data il team Gresini toglierà i veli alla Desmosedici che per il Mondiale MotoGP del prossimo anno sarà affidata ai fratelli Alex e Marc Marquez.

Il passaggio dello spagnolo in Ducati è stato molto chiacchierato. Anche alcune dichiarazioni dei vertici Ducati, Ciabatti e Dall’Igna su tutti, hanno fatto pensare che a Borgo Panigale, l’approdo di Marc Marquez non fosse poi così ben voluto in virtù di certi equilibri all’interno di Ducati tra i vari piloti delle varie scuderie.

Durante la partecipazione a un evento di uno dei suoi sponsor, Estrella Galicia, Marc Marquez ha avuto modo di puntualizzare su questo argomento:

“Se Ducati non avesse voluto non avrei guidato una Ducati. Non ho mai avuto la sensazione di non essere amato, altrimenti non avrei fatto il passo. Non vai da un marchio che non ti vuole”.

Marquez: “Quel sorriso di Valencia, vi spiego il perchè”

Lo spagnolo ha già debuttato con la Desmosedici nella sessione di Test della MotoGp, sul circuito di Valencia all’indomani della fine del Mondiale 2023. In quell’occasione Marquez, che ha corso con deroga di Honda, indossando tuta e salendo su una moto con livrea nera senza sponsor, è stato ottimo quarto e ha impressionato per il feeling trovato da subito.

Durante e dopo quel test in molti lo hanno visto sereno in volto, soddisfatto, anzi sorridente. Per qualcuno un ghigno che lascerebbe intravedere la rinascita di Marc dopo gli infortuni e i problemi con la Honda degli ultimi anni. Marquez spiega: “Quel sorriso esprimeva tranquillità, la consapevolezza di saper guidare con un’altra moto. Non importano vittorie ed esperienza, provare un nuovo progetto mi ha permesso di rilassarmi. Adesso penso solo a godermi la moto. Se lo farò, i risultati arriveranno”.

Fonte: Imago

MotoGP, Marquez: “Difficile puntare subito al titolo ma non penso al 2025”

Dopo sei titoli MotoGP e 59 vittorie con Honda, Marc Marquez come è arcinoto ha rotto il contratto con la casa giapponese per trovare una moto competitiva, il che in questo momento nel Motomondiale vuol dire solo Ducati. Marc peraltro tornerà ad essere compagno di squadra di suo fratello Alex come nel 2020 proprio in Honda: “Speriamo vada diversamente – rimarca Marc – all’epoca ero ossessionato dal titolo, ora voglio solo tornare a godermi la moto. Alex è cresciuto da allora e sicuramente conosce la Desmosedici, il team Gresini e il mondo Ducati meglio di me”.

Poi Marc Marquez torna anche sulle reali possibilità di lottare per il titolo sin da quest’anno e sulle sue aspirazioni a puntare il team ufficiale Ducati per il 2025: “Sarebbe un errore pensare al titolo, soprattutto perché sono due anni che non vinco almeno una gara. Vengo da una situazione in cui mi hanno battuto tanti rivali. Dovrò reinventarmi per vedere cosa fanno gli altri. 2025? Non ci penso proprio, se sarò veloce sicuramente avrò altre possibilità di migliorare, poi si vedrà”.

Superbike, Anthony Gobert in fin di vita.

Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Articoli correlati

Back to top button