in

Dakar 2022 – Notizie e risultati


Ancora una volta il nuovo anno è annunciato dal rumore dei motori che strillano nel deserto, in lizza per raggiungere l’apice delle corse fuoristrada; il Rally Dakar è tornato in Arabia Saudita per il 2022. Come negli anni passati; torna qui su ADVMoto per notizie quotidiane, classifiche e aggiornamenti man mano che la gara procede.


• Fase 1 – 2 gennaio 2022

  • L’Aussie Hard Charger di GASGAS Factory Racing fa l’inizio perfetto per la Dakar 2022

Dopo aver stabilito un tempo incredibile e aver vinto il Prologo di ieri, Daniel Sanders ha mantenuto la sua impressionante velocità per assicurarsi la vittoria nella tappa di apertura odierna del Rally Dakar 2022! Scegliendo di entrare in scena come il 15° corridore e inseguire i corridori in testa, il piano di gioco dell’australiano ha funzionato perfettamente con il GASGAS RC 450F Rally pilota vincendo la speciale di oltre tre minuti per mantenere il suo posto in testa alla classifica generale provvisoria. Per Sam Sunderland, nonostante abbia faticato a trovare un waypoint insieme a molti dei suoi rivali, il britannico alla fine ha completato la tappa come il sesto pilota più veloce.

Finora le cose stanno andando davvero bene. Dopo aver vinto il Prologo di ieri, ho potuto scegliere la mia posizione di partenza e ho optato per partire 15° per poi concentrarmi sull’inseguire i ragazzi davanti. C’è stata una navigazione complicata verso la fine della speciale, ma sono rimasto calmo, ho evitato errori enormi e poi ho condotto la tappa fino alla fine. Questo è stato fantastico per me perché mi ha permesso di concentrarmi sul mio roadbook e visto che domani uscirò: è stato bello fare un po’ di esperienza nel guidare da solo davanti. Sono eccitato per domani e non vedo l’ora di affrontare la sfida. – Daniel Sanders

Godendo di un forte debutto a bordo GASGAS macchinario al Rally Dakar 2022, Sam Sunderland era ben posizionato e correva davanti con i piloti di testa fino a quando trovare uno dei waypoint alla fine della speciale di 334 chilometri si è rivelato tutt’altro che facile. Dopo aver perso tempo prezioso insieme a molti dei suoi rivali, Sunderland ha trovato rapidamente la sua strada e si è spinto fino alla fine della speciale per assicurarsi il suo sesto posto.

Il primo giorno vero e proprio è finito ed è sicuro dire che siamo andati dritti alla fine! La mia navigazione è stata buona tutto il giorno ma quando siamo arrivati ​​al chilometro 276 c’era un waypoint davvero difficile da trovare. Alcuni di noi giravano in tondo, ma una volta che l’ho trovato, la mia unica opzione era spingere più forte che potevo per recuperare il tempo perso. È stato un primo giorno difficile, ma c’è ancora tanta strada da fare, speriamo che domani vada un po’ più liscio. – Sam Sunderland

Dakar22 SS1 Sam Sunderland GASGAS Factory Racing


  • Quintanilla di HRC Monster Energy replica il secondo posto alla fine della prima tappa della Dakar 2022

Oggi si conclude la prima tappa del Dakar Rally 2022, iniziata ieri con il prologo. Pablo Quintanilla ha ripetuto la posizione di ieri e rimane in lizza per la testa della corsa.

La tappa del prologo di ieri è stata un semplice alzare il sipario per i corridori, ma oggi il Dakar sfida diventata seria. La navigazione è stata la principale protagonista della giornata in alcuni punti chiave dei tracciati sabbiosi della prova speciale di 333 chilometri, in particolare a circa 50 chilometri dal termine della speciale in cui diversi corridori si sono persi. Tuttavia, con il Dakar a malapena in corso, tutto può ancora potenzialmente accadere. Il Monster Energy Honda Team i piloti sono abbastanza fiduciosi che ci saranno altre istanze, simili a quella di oggi, in serbo nelle prossime tappe.

Dakar22 SS1 BARREDA HRC

Pablo Quintanilla ha prodotto una bella prestazione oggi, arrivando al bivacco Ha’il soddisfatto sia della sua abilità di guida che di navigazione. Il corridore ha stabilito un buon ritmo per mantenere la sua posizione in classifica generale assicurandosi un altro secondo posto nella tappa.

La giornata si è rivelata complicata per Joan Barreda, Ricky Brabec e José Ignacio Cornejo. I tre hanno avuto complicazioni in uno dei punti più difficili della tappa e hanno finito per concedere diversi minuti, facendoli cadere lungo il RallyGP ordine.

Dakar22 SS1 BRABEC HRC

La seconda fase del Dakar, che si svolgerà domani, sarà dominato dalle dune. Ci saranno diversi tratti di dune che occuperanno circa un quarto dei 338 chilometri della prova speciale. Con un totale di 568 chilometri, questa doveva essere l’unica tappa della maratona del 2022 Dakar, finendo ad Al Artawiyah, ma a causa di un forte acquazzone che ieri ha allagato il sito originariamente previsto, il bivacco è stato spostato ad Al Qaisumah. Di conseguenza, non è prevista una tappa della maratona e RallyGP i piloti potranno ricevere assistenza meccanica esterna come in qualsiasi altro giorno di gara.


  • Matthias Walkner della Red Bull KTM Factory Racing arriva terzo nella tappa di apertura della Dakar Rally 2022

Matthias Walkner, l’undicesimo corridore a prendere il via della speciale di oggi dopo il quinto posto nel prologo di apertura dell’evento, ha spinto al massimo fin dall’inizio e, durante i primi sei waypoint, ha recuperato bene sui corridori che lo precedevano. Incappando in un problema di navigazione a metà strada tra i waypoint sei e sette, Walkner è stato in grado di trovare rapidamente la sua strada e concludere la tappa con un ottimo terzo posto.

Dakar22 SS1 Matthias Walkner KTM Factory Racing

È stata una buona giornata, ma oggi molto complicata con la navigazione. La pioggia ha sicuramente reso la sabbia più dura e le cose un po’ più impegnative, ma alcuni di noi hanno lavorato insieme, guidando in un gruppo forte e veloce alla fine della tappa per assicurarsi di arrivare al traguardo in modo positivo. Al mattino la pioggia ha reso la sabbia più compatta e davvero piacevole da cavalcare, ma alla fine della giornata è stato molto più impegnativo e difficile da guidare. Anche se oggi è stata una giornata difficile, è solo il primo giorno del rally. Lo abbiamo visto l’anno scorso, puoi perdere o vincere circa 30 minuti, ma in questa fase iniziale della gara non significa molto. – Matthias Walkner

Mentre la prima vera tappa del Rally Dakar 2022 è stato un buon risultato per Matthias Walkner, per il compagno di squadra Kevin Benavides si è rivelato molto impegnativo. Dopo il suo terzo tempo nel prologo di ieri, Kevin ha deciso di iniziare la tappa di oggi come 13° pilota, cosa che per la maggior parte della speciale si è rivelata estremamente vantaggiosa. Tuttavia, a metà strada tra i waypoint sei e sette, Kevin è diventato uno dei tanti piloti a commettere errori di navigazione, portando alla fine a una perdita di tempo e al 14° posto finale.

L’unica cosa che posso davvero dire è che oggi non è stato il primo giorno migliore per me. C’era molta confusione attorno a una nota sul road book, che ha portato molti piloti diversi, me compreso, a commettere un errore. Era una situazione così frustrante. Alla fine sono riuscito a trovare la pista giusta, ma ovviamente ho perso molto tempo. L’importante è che mi sentissi davvero bene sulla mia moto. Ci sono ancora molti chilometri da percorrere, quindi è importante rimanere positivi e ripartire domani, e spingere per ottenere buoni risultati. – Kevin Benavides

In netto contrasto con la sua corsa vincente sul palco uno dell’anno scorso Rally Dakar, Toby Price ha sfortunatamente sopportato una fase di apertura estremamente frustrante. Essendo uno dei tanti corridori a incappare nello stesso problema di navigazione, l’australiano alla fine ha completato i 47 minuti speciali sul connazionale e vincitore di tappa Daniel Sanders.

La tappa è stata un po’ dura per me oggi. C’era una nota che non sembrava quadrare correttamente, non aveva molto senso per me, quindi ho finito per perdermi per 45, forse 50 minuti. Quindi, non è un buon modo per iniziare il rally. Ma sono i primi giorni e vediamo cosa succede. Nessun arresto anomalo, quindi va bene, ma un costoso errore di navigazione. Terrò la testa bassa e continuerò a farlo e vedrò cosa porterà il domani. – Prezzo di Toby

Dakar22 SS1 Danilo Petrucci KTM Factory Racing

Se la cava bene durante il suo primo in assoluto Rally Dakar prova speciale, Danilo Petrucci ha potuto beneficiare della sua posizione di partenza di 33° e seguire le piste davanti a lui, concludendo la tappa 13° più veloce. Arrivato ai punti problematici dopo i piloti di testa, l’italiano ha potuto evitare problemi e ha continuato a godere di un risultato notevolmente positivo.

Sono davvero, davvero felice di finire la mia prima vera tappa della Dakar. Ero così nervoso all’inizio. In generale, tutto è andato bene per me, ma i 120 chilometri dopo il rifornimento mi sono sembrati davvero lunghi, soprattutto con le grandi dune. – Danilo Petrucci


  • Prova speciale di apertura impegnativa per Husqvarna Factory Racing alla Dakar 2022

Al termine di un’impegnativa giornata di apertura delle gare al Rally Dakar 2022 è stata Skyler Howes che ha affermato Husqvarna Factory Racing miglior risultato, l’americano ha completato la tappa di 546 chilometri come decimo corridore più veloce nonostante un problema di navigazione che ha ostacolato la sua prestazione. Meno fortunato è stato il compagno di squadra Luciano Benavides, che ha concluso la giornata in 38° posizione essendo stato tra i primi ad arrivare in una sezione problematica della prova speciale, perdendo tempo prezioso nel tentativo di trovare il percorso corretto attraverso la tappa.

Scegliendo di guidare con cautela durante il prologo di apertura di ieri per evitare di essere tra i primi corridori nella prova speciale di oggi, Skyler è stato il 22° corridore ad iniziare la prima vera prova speciale del Rally Dakar 2022. Proseguendo con costanza mentre si sistemava sul palco, l’americano è migliorato posizionandosi appena fuori dalla top 10 quando è arrivato nella sezione di navigazione più impegnativa della giornata. Per fortuna, fidandosi del suo istinto, ha perso poco tempo ed è stato in grado di correre per un eventuale 10° posto, guadagnandosi una posizione di partenza vantaggiosa per la seconda tappa di domani.

Dakar22 SS1 Skyler Howes Husqvarna Factory Racing

La tappa di oggi è stata davvero molto divertente da guidare. Era la prima tappa della Dakar di quest’anno, quindi non stavo spingendo troppo. C’erano molte tracce e molta erba di cammello, quindi è stato facile farsi prendere alla sprovvista. Ho usato la tappa solo per sentirmi a mio agio all’inizio, ma poi ho commesso un errore di navigazione piuttosto grosso e ho sbagliato davvero le cose, come hanno fatto molti piloti. Per fortuna, sono andato con il mio istinto e ho guidato su una collina, poi un’altra collina, ho incontrato alcuni altri ciclisti che stavano cercando il waypoint e da lì sono riuscito a trovare il waypoint prima di guidare insieme fino al traguardo. A parte questo, la giornata è stata divertente e la mia moto è stata fantastica, quindi domani. – Skyler Howes

Sfortunatamente per il compagno di squadra di Skyler, Luciano Benavides, l’argentino ha visto interrompersi quella che era iniziata come una giornata positiva a metà strada tra la sosta per il rifornimento e la fine della prova speciale. Uno dei primi corridori ad entrare nella tappa, e pilota di testa per gran parte della giornata, Luciano ha faticato a trovare il waypoint decisivo e importantissimo della giornata. Perdendo più di un’ora dal pilota più veloce quando ha raggiunto la fine della speciale, Luciano alla fine si è piazzato 38°.

Dakar22 SS1 Luciano Benavides Husqvarna Factory Racing

Speri sempre che quando sarai uno dei primi corridori a iniziare una prova speciale non ci saranno grosse difficoltà, ma oggi c’erano. Sono finito in tutto il dramma con l’unica nota con cui molti piloti hanno lottato. Dopo aver fatto un buon lavoro nell’aprire la tappa, a un certo punto sono stato uno dei 10 o 12 corridori persi, il che è davvero frustrante. Non nel modo in cui volevo che iniziasse il rally, ma gareggeremo duramente durante le restanti 11 tappe. – Luciano Benavides


• Risultati dei primi 10 della fase 1

  1. Daniel Sanders (GASGAS) 4:38:40
  2. Pablo Quintanilla (Honda) 4:41:47
  3. Matthias Walkner (KTM) 4:49:46
  4. Adrien Van Beveren (Yamaha) 4:51:26
  5. Mason Klein (KTM) 4:53:14
  6. Sam Sunderland (GASGAS) 4:54.36
  7. Lorenzo Santolino (Sherco) 4:55:34
  8. Xavier Soultrait (Husqvarna) 4:57:16
  9. Ross Branch (Yamaha) 4:58:01
  10. Skyler Howes (Husqvarna) 5:03:52


Per il live timing e altre notizie ufficiali, vedi Dakar.com.


Cosa ne pensi?

Scritto da Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Triumph diventa più elegante con la linea Gold

La gamma 2022 Kawasaki include l’amichevole KLX230S