Mondo Gare

c’è la fumata bianca. Chi al suo posto in VR46, Salucci sfoglia la margherita

Il mercato piloti in MotoGP ha una nuova impennata a ridosso del Gran Premio del Qatar penultima prova del Motomondiale. Per Luca Marini alla Honda è fatta, mancherebbe solo la firma. Ora tocca a Ducati VR46 trovare il sostituto del fratello di Rossi

Un altro colpo per il mercato piloti della MotoGP. Come se non bastasse la tensione per il Mondiale conteso tra Francesco Bagnaia e Jorge Martin che in Qatar sono pronti a una nuova sfida, la penultima prima dell’ultimo round di Valencia, c’è da mettere tutte le caselle apposto nel mosaico del Motomondiale 2024.

Dopo il passaggio clamoroso di Marc Marquez in Ducati col Team Gresini si è innescato un effetto domino che non sembra terminare. La Honda però ha scelto il successore dello spagnolo: sarà Luca Marini. Praticamente fatto il passaggio del fratello di Valentino Rossi sotto l’egida della scuderia ufficiale giapponese.

Marini lascia però un sedile vacante sulla Ducati del Team Mooney VR46 che fa capo proprio a Valentino Rossi e al suo fido amico, adesso team manager, Uccio Salucci che incassato l’addio di Marini ha da subito cominciato il casting per trovare il profilo giusto per affiancare Bezzecchi nel prossimo anno. Mentre resta sempre in ballo il passaggio proprio di Martin in Ducati ufficiale al fianco di Bagnaia per un Dream Team che fa tremare gli avversari.

MotoGP: Luca Marini con la Honda, è fatta!

Mancano solo la firma e l’annuncio. Ma di fatti Luca Marini è il nuovo pilota del team ufficiale Honda HRC. Dopo aver incassato il colpo dell’addio tra mille polemiche di Marc Marquez desideroso di voltare pagina e salire su una Ducati (sarà quella del team Gresini vincitore con Alex Marquez in Malesia) la Honda ha scelto il successore dello spagnolo e lo ha individuato in Luca Marini.

Dopo un casting abbastanza prolungato che ha riguardato diversi piloti, Pol Espargaro, Miguel Oliveira, i giovani Acosta e Aldeguer, la Honda sembrava orientata verso Fabio Di Giannantonio, appiedato proprio da Gresini per fare posto a Marquez. Invece poi nelle ultime due settimane ha preso piede l’ipotesi Luca Marini.

L’accordo tra Luca Marini e l’HRC è stato definito nei minimi dettagli, e ora manca solo la firma. Il pilota italiano ha ottenuto un contratto biennale (la Honda aveva offerto a Di Giannatonio un contratto annuale) e andrà a sostituire Marc Marquez, passato a sua volta in Gresini.

MotoGP, il team VR46 perde Marini: caccia al sostituto, Aldeguer in pole

Prima di firmare per Honda però Luca Marini deve liberarsi dal contratto con il team Mooney VR46peraltro rinnovato qualche mese fa al pari del compagno di scuderia Bezzecchi. Troppo ghiotta l’occasione per Marini che accetta il rischio di salire su una moto sicuramente meno competitiva della sua Ducati ma anche nelle dichiarazione si è sempre detto tentato dall’idea di diventare il pilota di punta di una scuderia storica come Honda HRC.

Adesso la palla passa nelle mani di Uccio Salucci. Deve essere lui a trovare il sostituto di Marini. Che ci sarebbe già. Secondo Antonio Boselli di Sky Sport, è Fermín Aldeguer il nome buono da affiancare a Marco Bezzecchi. Per il pilota spagnolo Luca Boscoscuro, proprietario del team della Moto2 Speed Up, dove corre lo spagnolo, chiede un indennizzo per sciogliere il suo contratto con scadenza 2024.

Se non dovesse esserci la fumata bianca con Aldeguer resta calda la pista che porta a Fabio Di Giannantonio che però dopo essere stato bruciato da Ducati Gresini in favore di Marquez, da Honda per Luca Marini, corre seriamente il rischio di rimanere appiedato per il 2024

MotoGP, Bagnaia campione del mondo in Qatar se… tutte le combinazioni

Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Articoli correlati

Back to top button