Mondo Gare

accuse pesanti sul Mondiale 2022 e ora Bagnaia e Martin tremano

L’ex campione del mondo di MotoGP, Casey Stoner attacca pesantemente Ducati che metterebbe troppa pressione ai propri piloti, secondo l’aussie Borgo Panigale avrebbe avuto comportamenti criticabili nel finale del Mondiale 2022 vinto poi da Bagnaia

Dopo una settimana di sosta il Mondiale MotoGP riprende nel prossimo week end col Gran Premio di Malesia. Sulla pista di Sepang riprenderà il duello iridato tra Francesco Bagnaia e Jorge Martin separati da soli 13 punti quando alla fine del Motomodiale mancano solo 3 gare. Ma ad accendere l’avvicinamento vero il gp malese e a far calare il gelo sul mondo Ducati che sta dominando la stagione sono arrivate come un macigno le parole di Casey Stoner.

Il campione australiano che proprio la Ducati ha portato a vincere il titolo della classe regina nel 2007 ha sparato a zero contro il team di Borgo Panigale reo secondo Casey di voler comandare a tutti i costi, di mettere troppa pressione sui piloti e addirittura Stoner è arrivato a dire che Ducati avrebbe in un certo indirizzato il Mondiale MotoGP 2022 quello dello scorso vinto proprio da Pecco Bagnaia in volata su Fabio Quartararo.

MotoGP, Stoner attacca la Ducati: “Mette troppa pressione”

In una lunga intervista a TNT Sports, Casey Stoner non ha avuto parole tenere con la Ducati i cui rapporti si sono incrinati col tempo nonostante la splendida avventura che portò alla vittoria mondiale in MotoGP dell’australiano nel 2007. Proprio la gestione dei piloti da parte del team di Borgo Panigale c’è il primo affondo di Casey:

“Ducati non fa altro che aggiungere pressione anziché toglierla, potrebbero migliorare molto in questo campo. Non sono stati molto bravi a gestire i piloti e comprendere le pressioni che subiscono, pensano solo alla loro dimensione”.

E ancora, altro affondo di Stoner sulla gestione piloti di Ducati che secondo la MotoGP legend australiana metterebbe troppa pressione ai suoi piloti:

“La Ducati ha la moto più forte, ma ha faticato fino all’anno scorso e quest’anno. Non si tratta di una questione tecnica, ma riguarda il modo in cui viene gestito il programma di lavoro. Dovrebbero dare più credito ai piloti e lasciare loro voce in capitolo, invece che mettere pressione“.

Stoner: “Mondiale MotoGP 2022, uomini Ducati facevano su e giù per i box…”

L’accusa più grave nei confronti di Ducati arriva però quando Casey Stoner tira in ballo il Mondiale MotoGP dello scorso anno. A suo dire, sempre nell’intervista a TNT Sports, ci sarebbero stati comportamenti poco chiari da parte degli uomini Ducati. Di certo parole che mettono pepe a pochi giorni dall’inizio del week end del Gran Premio di Malesia nel duello tutto Ducati appunto tra Martin e Bagnaia.

Quando iniziano ad andare su e giù per il paddock per parlare con tutte le loro squadre, non si tratta semplicemente di chiedere a un pilota di non causare problemi al compagno di squadra. Loro cercano di controllare tutto l’operato. Non mi è piaciuto vederlo e so che Pecco non lo voleva. Mi spiace per lui”

Del resto non è la prima volta che Casey Stoner attacca la MotoGP e in particolare la Ducati

Due Ruote News

Due Ruote News, Prove su strada moto. Test drive e comparative video, Saloni e news sul mondo del motociclismo.

Articoli correlati

Back to top button